Associazione Cacciatori Veneti, rieletto all’unanimità presidente Umberto Venturini: confermata tutta la classe dirigente al Viest Hotel di Vicenza

315
caccia in veneto

L’Assemblea regionale dell’Associazione Cacciatori Veneti /ACR ha riconfermato la propria classe dirigente riconfermando come Presidente regionale il Sig. Umberto Venturini. Durante l’Assemblea tenutasi al Viest Hotel di Vicenza in data 30 ottobre 2023 è stato rieletto all’unanimità (nessun voto contrario, nessun voto di astensione), non solo il Presidente regionale Umberto Venturini, ma anche i Vicepresidenti Massimo Moranduzzo e Michele Basei, oltre ai componenti del collegio dei probiviri e dei revisori dei conti.

Come prevede lo Statuto dell’Associazione Cacciatori Veneti ogni quattro anni l’Assemblea regionale dell’Associazione provvede all’elezione degli organi statutari. L’Assemblea regionale ha altresì ratificato la nomina dei componenti del Consiglio regionale A.C.V. che avrà il compito di coadiuvare il riconfermato Presidente regionale e l’intero ufficio di Presidenza.

Dopo l’elezione degli organi statutari l’Assemblea regionale A.C.V. ha affrontato le problematiche che stanno affliggendo i cacciatori del Veneto, iniziando dalle incursioni dei Servizi Operativi Antibracconaggio  che in questi giorni stanno imperversando in Veneto con atteggiamenti che sono stati stigmatizzati tramite una lettera che la neoeletta Presidente nazionale della Confederazione delle Associazioni Venatorie Italiane Giulia Sottoriva ha inviato alla Presidente del Consiglio dei Ministri ed ai Ministri Guido Crosetto, Francesco Lollobrigida, Gilberto Pichetto Fratin.

Durante l’Assemblea si è data lettura delle due missive inviate alla Giunta regionale del Veneto da parte di ACR, ACV, CONFAVI, FCR per sollecitare l’assessore competente a convocare urgentemente un incontro per garantire un’applicazione omogenea delle normative vigenti su tutto il territorio regionale.