Attentato con sassi e molotov alle sedi di Partito Democratico e Lega di Vicenza: firmati da “Uno dei tanti italiani” per limitazioni Coronavirus

153
attentato sede Pd
attentato sede Pd

Intorno alle ore 16 di questa domenica pomeriggio in via dell’Oreficeria in zona fiera a Vicenza le sedi del Partito Democratico e della Lega, una poco distante dall’altra, sono state colpite da bottiglie molotov e sassi che hanno mandato in frantumi le finestre.

L’attentato è stato accompagnato da una lettera che si scaglia contro i “traditori della patria” inneggiando ai complotti su limitazioni per il Coronavirus, vaccini e “poteri forti” dell’Europa.

La firma riporta la dicitura “Uno dei tanti italiani” e vengono annunciate nuove azioni.

P.s. Qui aggiornamento del 27 aprile


Clicca qui se apprezzi e vuoi supportare il network VicenzaPiù: #iorestoaacasa tanto viene #vicenzapiuacasamia

Clicca qui per la situazione ora per ora sul Coronavirus e qui per tutte le nostre notizie sull’argomento, ndr)