Autonomia, Zanettin (FI): “Livelli essenziali delle prestazion (Lep)? Centrale gestione amministrativa. Bene l’intervento equilibrato di Cassese”

325
esclusi fir autonomia consap
Pierantonio Zanettin

Sul tema dell’autonomia e nello specifico dei Livelli essenziali delle prestazioni (Lep) è intervenuto oggi il senatore vicentino di Forza Italia Pierantonio Zanettin, in concomitanza con l’audizione sulla riforma dell’autonomia, in Commissione Affari costituzionali al Senato, del presidente del Comitato per la definizione dei livelli essenziali di prestazione Sabino Cassese.

Ho molto apprezzato l’intervento equilibrato e realista del professor Cassese – ha detto Zanettin – rispetto ai Lep, di cui si discute da tanti anni e ai quali si cerca, finalmente, di dare concretezza. In particolare, non posso che concordare con Cassese laddove rimarca con molta franchezza l’importanza della gestione amministrativa nel determinare la capacità di garantire davvero ai cittadini i livelli essenziali delle prestazioni”.

Il senatore Zanettin ha poi citato il caso Veneto: “Vengo da una regione – ha infatti detto -, che per prima, molti anni fa, già con la presidenza Galan, ha iniziato una battaglia per
l’autonomia differenziata.

Noi possiamo scrivere tutte le norme che vogliamo, ma se la gestione amministrativa non è all’altezza della sfida, i grandi principi che affermiamo sono destinati a restare lettera morta. La qualità delle classi dirigenti locali è un tema che riguarda l’intero Paese e di cui bisogna essere consapevoli, a maggior ragione quando si parla di autonomia differenziata”, ha concluso il senatore Zanettin.