Centro sociale Bocciodromo irrompe ai Ferrovieri, scontri con la polizia e almeno 4 agenti feriti, Maltauro, (Lega): “Una vergogna, Possamai tolga concessione!”

510
Bocciodromo manifesta a Vicenza
Bocciodromo manifesta a Vicenza

Il Centro sociale Bocciodromo irrompe ai Ferrovieri, scontri con la polizia e almeno 4 agenti feriti, Maltauro, (Lega): Una vergogna, ora il Sindaco prenda una posizione chiara e revochi la concessione degli spazi al Bocciodromo.

Dentro i padiglioni della Fiera la gioielleria più grande del mondo, con più di 1300 espositori da 37 paesi diversi; fuori, nel quartiere dei Ferrovieri, il centro sociale Bocciodromo e la sinistra antagonista del nostro territorio che sfondano un cancello, si scontrano con la Polizia e feriscono almeno 4 agenti.

Jacopo Maltauro in Sala Bernarda
Jacopo Maltauro in Sala Bernarda

Nel secondo giorno della fiera delloro la città è costretta ad assistere a quella che, da manifestazione pacifica che doveva essere, si è trasformata in una protesta sovversiva provocando un danno di immagine rilevante per tutta la città. È inammissibile che chi gestisce spazi pubblici pagati dai contribuenti vicentini, al posto di portare un valore aggiunto alla comunità come sarebbe normale, passi il tempo ad organizzare manifestazioni sovversive che in nome dellintolleranza ideologica agitano scontri, disagi e feriti.

Negli scorsi giorni da Capogruppo della Lega in Consiglio comunale avevo già denunciato linaccettabilità dei proclami e delle parole utilizzate dal centro sociale Bocciodromo in merito alla vicenda. Ora il Sindaco e la maggioranza di centrosinistra, che spesso è risultata vicina e frequentatrice delBocciodromo, chiarisca immediatamente la suaposizione e adotti azioni concrete affinché Vicenza non debba più assistere a tutto questo, togliendo la concessione degli spazi di via Rossi da cui la manifestazioney violenta in oggetto è partita. Un atto dovuto nel rispetto degli imprenditori e dei vicentini che in questa città hanno bisogno di lavorare più che di assistere alle proteste illogiche e ideologiche.

Lo dichiara il Capogruppo della Lega nel Consiglio Comunale di Vicenza Jacopo Maltauro.