Cisl Veneto e Fnp Veneto chiedono alla Regione un provvedimento per difendere l’esenzione dal ticket per le famiglie con anziani

178
anziani non autosufficienti, progetto della Regione veneto

Cisl Veneto e Fnp Veneto, la sigla dei pensionati, lanciano l’allarme: la rivalutazione delle pensioni potrebbe portare molti anziani a perdere l’esenzione dal ticket per le prestazioni sanitarie. Per gli anziani dai 65 anni infatti il limite di reddito familiare per avere l’esenzione dal pagamento dei ticket è fissato a livello nazionale in 36.151,98 euro. Limite stabilito nel 1998 e che in lire ammontava a 70 milioni: la cifra è stata trasformata in euro e mai aggiornata negli anni. Il problema è che questo limite è oggi facilmente superabile anche da nuclei con pensioni basse: bastano, per esempio, due pensioni nette da 1.100 euro al mese per superarlo e perdere l’esenzione.

Gianfranco Refosco e Tina Cupani

Tina Cupani, segretaria generale di Fnp Veneto riferisce già di segnalazioni di pensionati che si sono visti revocare l’esenzione dal ticket: «Abbiamo studiato il problema – spiega – e coinvolto le nostre sedi territoriali con una campagna informativa per raccogliere ulteriori dati. La perequazione è un diritto e serve ad agganciare l’importo delle pensioni all’inflazione. Già le storture del meccanismo in vigore in Italia non hanno difeso il potere d’acquisto effettivo dei pensionati, crollato negli anni, ma perdere anche un sostegno importante come l’esenzione per le prestazioni sanitarie, frequenti in età avanzata, è davvero una beffa».

Gianfranco Refosco, segretario generale di Cisl Veneto chiede un intervento regionale: «In attesa di un provvedimento nazionale, per il quale come Cisl stiamo facendo pressione presso il Governo, riteniamo intanto necessaria una misura correttiva a livello locale. E a tale scopo chiediamo alla Regione del Veneto l’apertura di un confronto con le organizzazioni sindacali per individuare la strada migliore. È una questione di equità di accesso ai servizi e al diritto alla salute, che per tanti anziani e le loro famiglie rischia evidentemente di essere minata».

Se un lavoro a livello nazionale dovrà essere fatto per rivedere il limite reddituale familiare per l’esenzione del ticket agli over 65, a livello locale Cisl Veneto e Fnp Veneto chiedono dunque alla Regione di introdurre un’esenzione regionale, cosa già fatta in altre regioni, come in Lombardia e nella Provincia autonoma di Bolzano. La Regione Lombardia, per esempio, ha introdotto già nel 2007 con una Dgr una esenzione dal ticket per gli anziani il cui reddito familiare sia compreso tra 36.151,98 e 38.500 euro. Sicuramente un provvedimento del genere andrebbe a tutelare anche in Veneto molti anziani ora in bilico.