Cisl Veneto: per il 1° maggio oltre cinquecento delegati a Monfalcone per manifestazione unitaria

243
dimissioni cisl veneto
Gianfranco Refosco segretario generale Cisl Veneto

Oltre cinquecento delegati, sindacalisti, pensionati, lavoratori e lavoratrici della Cisl da tutte le province del Veneto parteciperanno domani alla manifestazione unitaria nazionale Cgil, Cisl e Uil per celebrare il Primo Maggio

Dal titolo “Costruiamo insieme un’Europa di pace, lavoro e giustizia sociale”, il tradizionale appuntamento, quest’anno dedicato all’Europa, si svolgerà a Monfalcone, in provincia di Gorizia, e vedrà gli interventi dei tre segretari nazionali confederali Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri. 

“Continuiamo a celebrare la festa del lavoro per ribadirne insieme il valore fondante per il nostro Paese, la sua importanza per le persone come fattore di emancipazione, di realizzazione e di crescita, ma anche come strumento fondamentale per una società inclusiva e giusta”, dichiara Gianfranco Refosco, segretario generale di Cisl Veneto.

“Lo facciamo senza dimenticare le tante criticità che ancora impediscono il suo pieno compimento in questa visione alta del suo valore: la precarietà diffusa, le disparità di condizioni e di trattamenti, le paghe basse, il lavoro nero e i tanti casi di sfruttamento, i rischi sul versante della sicurezza e della salute, l’esclusione di tante donne e tanti uomini dal mercato.

“Ribadiamo dunque, anche questo Primo Maggio, che c’è tanto bisogno di sindacato e che solo la partecipazione e il protagonismo di lavoratori e lavoratrici potrà permetterci, insieme, di migliorare la qualità del lavoro» conclude Refosco.