Esplorando i Colli Berici nel Vicentino: in escursione fra Mossano, Villaga e Barbarano

997
Dai colli berici Il panorama visibile dall'altopiano di Pozzolo di Villaga
Il panorama visibile dall'altopiano di Pozzolo di Villaga

I Colli Berici regalano paesaggi mozzafiato per gli escursionisti a piedi, in bicicletta e a cavallo. Dalla Valle dei Mulini a Mossano all’Eremo di San Donato di Villaga, ci si muove tra visioni spettacolari e inaspettate

Colli Berici: le grotte-covoli viste dall'interno presso l'Eremo di San Donato
Le grotte-covoli viste dall’interno presso l’Eremo di San Donato

Gli escursioni esperti sanno che, partendo dal Municipio di Mossano e proseguendo per Contrà De Munari, si può iniziare il percorso della Valle dei Mulini. In questo tratto di valle, fino alla metà del secolo scorso funzionavano dodici mulini idraulici di origine medioevale mossi dall’acqua di un torrente che nasce poco più a monte.

Risalendo la stradina, attraverso case molto caratteristiche e si arriva a un mulino caratteristico situato in una posizione suggestiva. In realtà si tratta dell’unico mulino da vedere perché, nonostante originariamente fossero 12, gli altri 11 sono stati trasformati in abitazioni private.

I covoli presso l’Eremo di San Donato

Non si rimane delusi invece a Villaga, dove si può arrivare anche in macchina fino a sotto l’Eremo di san Donato, un incantevole luogo sia di escursioni fisiche e… spirituali. Si rimane immediatamente affascinati dalla chiesetta e da tutti i sedimenti rocciosi che la circondano. In particolare si notano subito delle grotte, chiamate covoli, che sono dei veri e propri buchi rotondi nella roccia e che dal basso sembrano due occhi che ti guardano. All’interno dei covoli, ogni anno a Natale (tranne nel periodo Covid) si tiene un seguitissimo e suggestivo presepe vivente. Mentre la chiesetta di San Donato è stata ristrutturata dal Gruppo Alpini di Pozzolo di Villaga del 2005 e, precedentemente, nel 1985. Anche l’interno della chiesetta è interessante, con una bella e colorata immagine di San Donato dietro l’altare.

La chiesetta di san Donato

Oltre ai covoli all’esterno, ci sono altre pareti rocciose e grotte. In una di queste è presente una Madonnina.

In questo luogo suggestivo si trovava un antico convento, risalente al 1240, e l’abside della chiesa faceva tutt’uno col covolo.

Se da qui si prende la strada per Barbarano Vicentino, si può continuare un’escursione godendo di un panorama mozzafiato dai Colli Berici verso la pianura e gli appezzamenti. Se invece si scende per la frazione di Pozzolo di Villaga, ci si imbatte in un’altra sorpresa inaspettata: la via crucis sotto la chiesa di Pozzolo, realizzata con statue scavate nella roccia, che portano verso un Cristo Risorto realizzato con dei coloratissimi mosaici.

Il Cristo Risorto a Pozzolo di Villaga
Il Cristo Risorto a Pozzolo di Villaga

Si tratta di una passeggiata che vale la pena di fare in una giornata soleggiata, soprattutto per vedere il riflesso di luce suggestivo di tutti i pezzetti di mosaico, che danno proprio l’idea della luce del Cristo Risorto.