Colonnine di ricarica: riparte il bonus

94

(Adnkronos) – Riparte il bonus colonnine per auto elettriche, la domanda potrà essere presentata fino a 20 giugno 2024 alle ore 17:00.  Dopo una prima trance di fondi disponibili negli scorsi mesi di ottobre e novembre, sono oltre 70 i milioni di euro disponibili per l’acquisto e l’installazione di colonnine di ricarica elettrica.
 Nel decreto presentato dal dipartimento di Energia del Ministero dell’Ambiente e Sicurezza Energetica, sono stati definiti i criteri e le modalità per richiedere il bonus.  La domanda dovrà essere presentata on line, sulla piattaforma digitale del sito di Invitalia, dove è presente un’apposita sezione “Colonnine di ricarica elettrica”.  Possono farne richiesta privati e imprese che a partire dal mese di novembre 2021, abbiano effettuato lavori per l’installazione, progettazione e messa in opera, di colonnine di ricarica elettrica.  Per quanto concerne le spese sostenute per il collegamento con la rete elettrica e tutti i costi connessi, la domanda invece dovrà essere presentata esclusivamente via posta certificata (PEC).  Il bonus permette di ottenere fino al 40% di rimborso delle spese sostenute per l’installazione di una colonnina, questo significa per chi possiede un garage e/o uno spazio privato, di valutare realmente la possibile alternativa dell’acquisto di un’auto elettrica.  Oltre al bonus colonnine c’è anche l’incentivo che il Governo ha stanziato per l’acquisto di un’auto elettrica ma anche ibrida plug-in.  Due provvedimenti a reale sostegno del mercato delle EV.  Secondo gli ultimi dati pubblicati dalle associazioni di categoria, la domanda in Europa di auto elettrica è ancora bassissima, ciò ha “obbligato” le case costruttrici a un vero e proprio dietrofront, dove la ricerca e sviluppo nelle EV è ancora forte, ma a quanto sembra, il motore termico non sembra destinato a sparire dai listini, vista ancora la forte e netta prevalenza in fase di acquisto. —motoriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)