Concorso Primavera 1881 a Recoaro Terme: il pensiero di Nietzsche porta alla vittoria il Da Vinci di Arzignano

211
Concorso Primavera 1881

Questa mattina si sono tenute all’Istituto Alberghiero “Artusi” di Recoaro Terme le esposizioni dei lavori dei 12 finalisti del concorso “Primavera 1881″. Nietzsche a Recoaro. La straordinaria bellezza”, promosso dal Comune di Recoaro Terme e coordinato dalla dottoressa Keren Ponzo, filosofa e counselor che in paese aveva già curato la prima edizione del Piccolo Festival del Pensiero: Gentilezza e Filosofia, tenutosi nell’estate 2023.

Dopo aver riflettuto sul pensiero del filosofo esistenzialista Nietzsche, gli studenti degli istituti superiori coinvolti, ovvero IPSSAR “Artusi” di Recoaro Terme, IIS “Trissino” di Valdagno, IIS “Martini” di Schio e Liceo Scientifico “Da Vinci” di Arzignano, hanno presentato i propri elaborati testuali per la prima fase delle valutazioni della Giuria. Sul “palco” recoarese i 12 lavori che hanno ottenuto i punteggi più alti sono stati esposti dagli stessi autori, che si sono lasciati incalzare dai componenti della Giuria. Al termine delle presentazioni le schede di valutazione sono state integrate con i punteggi finali che hanno permesso di costruire la quartina vincente.

Tenuto conto dei lavori scritti, che hanno permesso alla commissione di esprimere una valutazione sulla coerenza testuale, la padronanza lessicale e sintattica, i riferimenti culturali e filosofici e l’originalità e creatività dell’elaborato, e della discussione che ha permesso di mettere in luce i nodi tematici della tesi proposta inerente alla traccia scelta (discussione valutata dalla commissione per chiarezza ed efficacia espositiva, capacità di comprendere e rispondere alle domande poste e coerenza fra la discussione e il testo scritto), la Commissione ha così assegnato ex aequo il primo posto alle studentesse Pawandeep Kaur (Liceo delle Scienze applicate “Da Vinci” – Arzignano), per l’argomentazione filofosica dal titolo “Il concetto di Eterno ritorno in riferimento all’uomo assurdo”, un confronto fra la filosofia di Nietzsche e quella di Camus e Anna Saba (Liceo delle Scienze Umane “Da Vinci” – Arzignano), con l’argomentazione riflessiva dal titolo “Il Cervo e il Serpente”, una pagina immaginata del diario di Nietzsche che riflette sul concetto di eterno ritorno. A loro va un premio del valore di 250 euro, lo stesso valore viene assegnato anche agli Istituti di appartenenza.

Doppio pari merito anche per l’assegnazione dei secondi posti, che ricevono un premio di 150 euro, andati per la categoria dell’argomentazione filosofica alle studentesse Beatrice Munari (Liceo delle Scienze Umane “Martini” – Schio), con un lavoro sull’importanza della storia dal titolo “Nietzsche: tra passato e presente e Josephine Sara Betti (Liceo Artistico “Boccioni” – Valdagno), con il lavoro intitolato “La notte di Uroboro”, sul concetto di destino e storia in Nietzsche.

Nella categoria dell’argomentazione riflessiva, infine, la Commissione ha assegnato il secondo posto a Linda Randon (Liceo delle Scienze Umane “Martini” – Schio) con una poesia dal titolo “Il lume della follia”, testo che interroga la sottile linea tra follia e genio, e a Rebecca Anesi (IPSSAR “Artusi” – Recoaro Terme) con un lavoro dal titolo “Pensieri di notti insonni”.

Nel mese di maggio il concorso “Primavera 1881″ assegnerà anche un ulteriore premio a 4 ricercatori o ricercatrici universitari under40 che si cimenteranno in un articolo relativo al pensiero di Nietzsche. In palio in questo caso ci saranno 4 borse di studio del valore di 1.000 euro ciascuna. Inoltre, il Comitato scientifico del concorso potrà riservarsi di proporre uno degli articoli vincitori per la pubblicazione sulla prestigiosa Rivista di Estetica.

 I 12 finalisti selezionati dalla Giuria: Rebecca Anesi (5^C3, IPSSAR “Artusi” – Recoaro Terme), Tommaso Bernardotto (5^C2, IPSSAR “Artusi” – Recoaro Terme), Josephine Sara Betti (5^AB IIS “Trissino” – Valdagno), Marta Conte (5^D1 Liceo Scientifico “Da Vinci” – Arzignano), Cornelia Romina Holiciuc (5^AB IIS “Trissino” – Valdagno), Pawandeep Kaur (5^D2 Liceo Scientifico “Da Vinci” – Arzignano), Beatrice Munari (5^BU IIS “Martini” – Schio), Giorgia Penzo (5^CU IIS “Martini” – Schio), Linda Randon (5^BU IIS “Martini” – Schio), Vittoria Rizzi (IIS “Martini” – Schio), Anna Saba (5^E1 Liceo Scientifico “Da Vinci” – Arzignano), Paolo Zenere (5^BU IIS “Martini” – Schio).

La commissione del concorso è stata presieduta dal prof. Giorgio Trivelli, coadiuvato dall’Assessore all’Istruzione del Comune di Recoaro Terme Cristina Camposilvan e dai docenti Antonella Brian (IIS “Da Vinci” – Arzignano), Alessandro Carai (IIS “Martini” – Schio), Renato Ercego (IIS “Trissino” – Valdagno), Dino Gasparoni (IPSSAR “Artusi” – Recoaro Terme), Antonio Salvagni (IIS “Da Vinci” – Arzignano) e Silvia Vincis (IIS “Trissino” – Valdagno).