I controlli nel Vicentino da parte delle forze dell’ordine nel weekend hanno condotto a una raffica di provvedimenti emessi dal questore di Vicenza Paolo Sartori dopo che le attività hanno riguardato in particolar modo il capoluogo e il comune di Bassano del Grappa.

Come di consuetudine, i controlli nel vicentino hanno visto in campo le forze dell’ordine: dalla Polizia di Stato ai carabinieri, dalle polizie locali fino alla guardia di finanza. L’obbiettivo è sempre quello di prevenire e contrastare determinati crimini che hanno per lo più a che fare con il decoro urbano, i furti e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Allo scopo sono state attenzionate le aree urbane di Vicenza e Bassano del Grappa già note per la presenza di elementi di disturbo alla quiete pubblica e che, in linea di massima, sono luogo di movida, particolarmente nelle notti del weekend.

Al termine delle attività dei controlli nel Vicentino, il questore Sartori ha emesso 4 Avvisi Orali e 6 Fogli di Via Obbligatori, relativamente agli accertamenti svolti nel capoluogo, e 1 Foglio di Via Obbligatorio, 1 Ordine di Allontanamento dal Territorio Nazionale e 2 Revoche del Permesso di Soggiorno, in merito ai controlli svolti a Bassano del Grappa.

Dagli uffici di Viale Mazzini precisano che “la finalità dell’operazione è stata quella di incrementare l’azione preventiva e di contrasto alla criminalità diffusa su tutto il territorio provinciale, con particolare riguardo alle zone della Provincia maggiormente interessate dalle presenze turistiche ed a quelle in cui maggiore è l’incidenza di quei reati che creano allarme sociale e destano preoccupazione nella cittadinanza, quali furti, rapine, scippi e reati in materia di stupefacenti. Le zone attenzionate dagli Agenti sono state soprattutto quelle del Centro storico, della Stazione Ferroviaria ed i Parchi pubblici, e sono stati fatti oggetto di controlli, inoltre, alcuni Locali pubblici sempre del Centro cittadino”.