Costituzioni di parte civile nel processo BPVi bocciate? Avv. Sergio Calvetti: un’altra fake news

- Pubblicità -

Se la “bocciatura” del Fondo Indennizzo Risparmiatori delle banche, tra cui Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, poste il LCA tra il 2015 e il 2017 è fake news è rispetto al “timore di bocciatura”, però prevedibile da Giuseppe Conte & c. visto che nella legge istitutiva del FIR è stato eliminato quel minimo di controlli da parte di un ente terzo richiesto dalle procedure europee, un’altra falsità è quella della generalizzazione letta sulla stampa delle possibili bocciature delle costituzioni di parte civile di migliaia di soci nel processo BPVi in svolgimento a Mestre.

Che sia una fake news ce lo spiega bene in questo video chi ha depositato più costituzioni di parte civile di tutti, l’avv. trevigiano Sergio Calvetti:  il niet dei giudici, anch’esso prevedibile per giurisprudenza consolidata, riguarderà, quando verrà deciso a marzo, la parte di ogni costituzione che attenga al reato di “ostacolo alla vigilanza” mentre rimarranno valide le “parti” che riguardano i reati di “aggiotaggio” e “falso in prospetto“.

Straparlare per agitare le folle per qualche copia o qualche clic in più è facile ma irresponsabile. Scrivere documentandosi per informare i lettori è più difficile, ma responsabile.

Per cui non ci resta che costituirci parte civile contro chi disinforma.

-Pubblicità-
Ho il piacere e l'onore di dirigere questa testata. Dopo un'iniziale esperienza come ricercatore volontario universitario (1976-77) e il servizio militare in Marina Militare come ufficiale di complemento (1976-78) ho maturato varie esperienze di vertice, nazionali e internazionali, nel settore delle telecomunicazioni e dell'informatica (1978-1993), ho ricoperto cariche in Confindustria Roma e Apindustria Vicenza, quindi mi sono occupato di marketing e gestione sportiva (volley) anche da vice presidente della Lega di Pallavolo Femminile di serie A, per poi concentrarmi direttamente dal 2008 sulle edizioni giornalistiche(VicenzaPiù.com, da me fondata nel 2006, ora ViPiu.it, Bankileaks.com, LaPiù.Tv e LaltraVicenza.it). La testata web, nata come settimanale cartaceo nel 2006, è da sempre un quotidiano web di approfondimenti su informazioni e di libere opinioni su Veneto (focus Vicenza), Nord est, Roma (Lazio), Latina con Riviera di Ulisse e Italia con uno sguardo su Europa e mondo. Sono giornalista professionista iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Lazio