Cyber Security: il workshop dedicato a sponsor e partner biancorossi!

817

Stamane, presso l’UCI LUXE CINEMA di Vicenza si è tenuto un evento sulla Cyber Security dedicato al LR Club, il network di aziende sponsor e partner di LR Vicenza. Il workshop ha affrontato un tema sempre più delicato per le aziende, a causa dell’avvento delle nuove tecnologie e l’aumento delle attività svolte in rete, ovvero “Cyber Security: dalla transazione digitale alle grandi sfide per la sicurezza”.

Basti pensare che, come anticipato nel rapporto Clusit 2023 che sarà presentato al Security Summit di Milano il 14 Marzo prossimo, nel 2022 sono stati registrati, a livello mondiale, attacchi cyber in aumento del 21% rispetto al 2021. In Italia, il dato è ancora più impressionante e registra un 169% di delta. Del totale attacchi verso l’Italia nel 2022 è andato a segno il 7,6% contro il 3,4% dell’anno precedente. L’83% risultano di entità grava o critica.
Se il primo bersaglio in Italia è il settore governativo con il 20% di attacchi, al secondo posto si piazza il settore manifatturiero con il 19,1% e con un aumento di attacchi del 191,7% maggiore rispetto al 2021.

Per combattere la criminalità digitale, le aziende, sia su scala nazionale che internazionale, possono disporre di sistemi avanzati per salvaguardare la propria privacy e il proprio business.
Quando si parla di cyber security si fa riferimento ad un insieme di azioni, strumenti e metodologie da adottare per proteggere computer, dispositivi mobili, reti, cloud e sistemi elettronici da possibili attacchi dannosi.

E proprio su questo tema si è aperto un interessante dibattito tra i relatori presenti ovvero:

  • Giovanni Vannone
    AON – Head of Cyber Solutions Southern Europe Aon and Transaction Solutions
  • Corrado Lonati
    Intesa Sanpaolo – Head of Cybersecurity Strategic Intelligence and Business Continuity Management
  • Francesco Clabot
    CUOA – Faculty Member
  • Luca Soncini
    Solunet – CEO

moderati da Alessio Dichio, Project Leader Digitalizzazione, Cybersecurity e Software Engineer di Confindustia Vicenza.

In apertura anche il saluto dell’Amministratore Delegato e Direttore Generale del club biancorosso, Rinaldo Sagramola, che ha ribadito l’importanza degli eventi di networking all’interno della famiglia di partner biancorossi e come la società sia attiva in tale fronte.

Nel corso degli interventi sono state affrontate le tematiche della sicurezza dei dati sia dal lato cliente per garantire un’equilibrio tra essa e la user experience, sia dal lato interno alle aziende. Perché la domanda che ogni azienda dovrebbe porsi non è se mai un giorno subirà un attacco informatico, bensì quando questo avverrà.
Dal sopraccitato rapporto, infatti, emerge che il 65% degli attacchi in Italia avviene tramite malware (53%) e social engineering (12%), due tipi di attacchi che sfruttano molto la negligenza delle persone.
Per questo gli esperti presenti hanno affrontato il tema dando dei consigli alle aziende e dei suggerimenti rispetto alla propria comunicazione con gli utenti, per accrescere in loro la consapevolezza sui rischi presenti in rete in tema di dati.

E’ stato inoltre affrontato il tema dell’esigenza di formare un numero sempre maggiore di nuove figure professionali in ambito cyber, dall’altro di stimolare ulteriormente le aziende nell’implementare tali figure all’interno del proprio organigramma aziendale.

La tavola rotonda si è conclusa con numerose domande da parte della platea presente che si è poi ritrovata, al termine del workshop, per un lunch break nel quale poter approfondire le tematiche direttamente con i protagonisti.

—–
Fonte: Cyber Security: il workshop dedicato a sponsor e partner biancorossi!

Qui tutti i comunicati ufficiali Lr Vicenza