Da sala Gialla a sala Collese, ma nessuno ripara la porta all’opposizione… ?in barca?

268

Ormai sono anni che nessuno la ripara o la toglie di mezzo, se non serve. È la porta appoggiata al muro accanto alla ex sala Gialla a palazzo Trissino, sede del Comune di Vicenza, da dieci anni intitolata a Gabriele Collese, il Federale dell’Msi che abbiamo ricordato in questo articolo qualche mese fa. Otello Dalla Rosa è rimasto alla dicitura cromatica in occasione della prima convocazione di conferenza stampa della sua neo opposizione, lui, poi, disse che era solo una svista sul “fascista” Collese, ma rimane anche il mistero su quella porta mai riparata e sempre aperta… per un’opposizione ?in barca? da decenni, qualunque essa sia, dopo la nuova legge elettorale sui sindaci che ha reso più flebile l’efficacia delle minoranze. 

Come quella di centrosinistra odierna, legata ai soliti sistemi imperanti a Vicenza, che salvo un po’ di vitalità e un pizzico di esibizionismo da parte alcuni singoli consiglieri comunali e la lampante discordia sul presidente della Provincia, sta navigando in acqua “piatte”. 

Servirebbe un sussulto di buona volontà e passione. Chissà che qualche consigliere non inizi dal riparare da sé, o eliminare, la porta della sala, senza aspettare l’intervento dell’amministrazione a guida Rucco… che già in consiglio comunale o in commissione può eliminare tutto, anche la residua opposizione.