Decreto Ingiuntivo veloce, Alfredo Belluco: da combattere la iattura pro banche voluta dalla Lega a prima firma Andrea Ostellari

Alfredo Belluco contro Decreto Ingiuntivo Veloce a prima firma Andrea Ostellari (Lega)
Alfredo Belluco contro Decreto Ingiuntivo Veloce a prima firma Andrea Ostellari (Lega)

Se non viene chiarita la nefasta follia della legge, ancora non approvata per fortuna, sul Decreto Ingiuntivo veloce (DDL 755/2018emesso dagli avvocati, faremo campagna elettorale contro i promotori di questa legge, a cominciare dal senatore della lega, l’avvocato di Padova Andrea Ostellari

I senatori avvocati della Lega Andrea Ostellari, Emanuele  Pellegrini, Massimo Candura, Simone Pillon e Massimiliano Romeo, con quale faccia si presenteranno a chiedere i voti, dopo che stava per essere approvata la legge sul Decreto Ingiuntivo veloce emesso dagli avvocati, senza passare per il giudice terzo  e imparziale?

Una legge folle, nefasta e funesta a favore delle banche e delle società di recuperi crediti, che avrebbe portato l’Italia alla miseria del dopoguerra!

Lo dobbiamo dire noi che circa l’80% dei crediti delle banche e delle società finanziarie sono viziati, falsi e gonfiati da tutta una serie di illeciti civili e penali, commissioni e spese non dovute o non lecitamente pattuite oltre che usura e quindi possono e devono essere contrastati e contestati in tutte le sedi?

Il debito presunto va stralciato almeno alla metà, anche nei mutui garantiti da ipoteca.

Alfredo Belluco

Presidente Confedercontribuenti Veneto

Giovanni Coviello (nato l'8-12-1950) è il direttore responsabile di ViPiu.it, nata come testata cartacea VicenzaPiù il 25 febbraio 2006, poi cresciuta dal 2008 con la sua versione web, che ha integralmente sostituito quella cartacea dal 1° gennaio 2016, e che, da due anni, ha assunto la denominazione attuale, non connotata geograficamente, a significare che il quotidiano web indipendente si occupa di notizie e approfondimenti su Veneto (focus Vicenza), Nord est in genere, Lazio con focus su Roma istituzionale e storica, Riviera di Ulisse e Monti Aurunci, Italia e uno sguardo su Europa e mondo. Dopo un'iniziale esperienza da ingegnere elettronico come ricercatore volontario universitario a Roma (1976) e il servizio militare in Marina Militare come ufficiale di complemento (Accademia di Livorno, 1976-78) ha maturato varie esperienze di vertice, nazionali e internazionali, nel settore dell'informatica (1978-1993), ha ricoperto cariche in Confindustria Roma e Apindustria Vicenza, quindi si è occupato di marketing e gestione sportiva di vertice (volley femminile di A1 a Roma e Vicenza) anche da vice presidente della Lega di Pallavolo Femminile di serie A, è stato direttore editoriale di un inserto di marketing internazionale su Pc Week (Mondadori Informatica), collaboratore di Espansione (Mondadori), per poi concentrarsi direttamente dal 2008 sulle edizioni giornalistiche. È giornalista professionista, ha curato vari libri e pubblicato direttamente, tra questi, “Vicenza. La città sbancata”, “BPVi. Bugie Popolari Vicentine”, “BPVi. Risparmiatori ingannati. L’azione di (ir)responsabiltà”, “Roi, la fondazione demolita”.