Maltempo, preallarme a Vicenza e parchi chiusi. Il Comune dispone l’apertura del Coc ristretto per l’arrivo di precipitazioni diffuse

410
Il sindaco Possamai all’esercitazione del Gruppo volontari di protezione civile
Il sindaco Possamai all’esercitazione del Gruppo volontari di protezione civile

Il Comune di Vicenza ha disposto lunedì 30 ottobre l’attivazione del Coc ristretto e, in via precauzionale, la chiusura dei parchi storici, per il maltempo e l’arrivo nelle prossime ore di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. La decisione arriva a seguito dell’avviso emesso dal Centro funzionale decentrato della Regione del Veneto che per il vicentino individua il livello “arancione” di allerta idraulica e idrogeologica (“preallarme”) sulla base delle previsioni meteo di Arpav.

Nel dettaglio, la criticità idrogeologica ha validità dalle ore 12 di oggi alle 14 di martedì 31 ottobre, quella idraulica dalle ore 16 di oggi fino all’intera giornata di mercoledì 1 novembre.

Per garantire il monitoraggio della situazione il Centro funzionale decentrato ha, quindi, attivato la fase di “preallarme” del sistema regionale di protezione civile per il maltempo a cui anche la struttura comunale si attiene fino a nuove indicazioni regionali con l’attivazione del Coc ristretto.

Centro Operativo Comunale (C.O.C.)

La struttura è costituita con provvedimento formale nel quale sono indicati la sede, gli strumenti e i mezzi messi a disposizione dal Comune, le procedure di utilizzazione dei volontari, nonché le modalità di finanziamento dell’attività e di potenziamento della dotazione di attrezzature e mezzi.

La struttura organizzativa del C.O.C è di tipo gerarchico: al vertice il Sindaco, con compiti di coordinamento generale; seguono i responsabili delle nove funzioni di supporto che si riferiscono al sindaco e coordinano le attività e gli addetti relativi alle funzioni stesse. Le funzioni di supporto sono finalizzate ad organizzare e svolgere le attività necessarie ad affrontare le criticità che si manifestano nel corso dell’ evento calamitoso.

Ogni funzione, rispetto alle altre assume un rilievo differente a seconda degli effetti causati dal singolo evento.