DolomitIncontri, super guest del salotto culturale di San Martino di Castrozza Mauro Corona e Alessandro Benetton

761
dolomitincontri

DolomitIncontri propone due importanti ospiti per i prossimi appuntamenti in programma: Mauro Corona con “Quattro stagioni per vivere” e Alessandro Benetton con “La traiettoria”, entrambi editi da Mondadori.

La settimana clou dell’estate sulle Pale di San Martino offre quindi due imperdibili appuntamenti con l’autore nell’ambito della 36esima edizione della rassegna culturale.

Venerdì 19 agosto alle ore 18.00, come sempre presso la sala congressi del Palazzo Sass Maor, uno strepitoso Mauro Corona presenterà il suo più recente romanzo “Quattro stagioni per vivere” (Mondadori) un libro in cui l’autore ertano dimostra ancora una volta la sua inesauribile vena narrativa, in un racconto di grande poesia ed inaspettata emotività, seppur calato nel consueto immaginario nutrito da personaggi ruvidi e spigolosi come le rocce che tanto ama. Corona tocca con la sua penna implacabile temi universali ed eterni: la vita, la morte, l’amore, l’odio e il perdono che se non è sostenuto dall’intelligenza e dalla compassione resta un lucore lontano e irraggiungibile se non una chimera per chi non ha occhi né cuore per accoglierlo dentro di sé.

Per sostentare la madre malata, Osvaldo ha bisogno di carne, e parte a caccia di camosci. Si prepara a passare parecchio tempo nel freddo del bosco, quando si imbatte in quello che sembra un enorme colpo di fortuna: un camoscio appena ucciso, e sepolto nella neve dai cacciatori, che verranno a riprenderselo. Osvaldo cede alla tentazione, e prende il camoscio. Non ci vorrà molto perché i legittimi proprietari, i gemelli Legnole, due brutte persone, di corpo e di anima, e per di più stupide, vengano a sapere chi ha rubato il loro camoscio. E decidono che il colpevole dovrà pagare con la morte. Inizia così per Osvaldo un anno di vita in mezzo ai boschi e alle montagne, tra agguati, pedinamenti, rischi mortali, in fuga dalla ottusa follia dei gemelli, fino al sorprendente finale. Mauro Corona, ispiratissimo, ci regala un romanzo travolgente, ricco di colpi di scena, e animato da personaggi tanto realistici quanto archetipici. Attraverso la fuga di Osvaldo, Corona racconta lo scorrere delle stagioni, costruisce un romanzo di colori (il bianco della neve, il rosso dell’autunno, il giallo dell’estate) e riflette sul potere salvifico della natura: Osvaldo, anche se in fuga, anche se braccato, anche se affamato, sarà felice in mezzo ai suoi boschi.

Sabato 20 agosto sarà, invece, Alessandro Benetton a colorare la tela di DolomitIncontri raccontandosi attraverso l’intenso memoir “La traiettoria” (Mondadori), un libro in cui il noto imprenditore veneto ripercorre la sua storia e ne raccoglie gli infiniti spunti, le tante lezioni, per scoprire che compongono un unico tracciato, nitido come una pista sulla neve o un’onda del mare. Scrive l’autore: “Vengo da una famiglia in cui seguire le regole è un imperativo. Per capire chi ero ho dovuto infrangerle”. Ogni cambio di direzione, ogni ostacolo, ogni dosso ha avuto senso, perché ha fornito strumenti, conoscenze, oppure perché ha aiutato ad assecondare il cambiamento. La traiettoria diventa così molto più di una semplice autobiografia: nelle sue pagine sincere e pensate il lettore può trovare le coordinate, l’ispirazione, la spinta, per imboccare e seguire la propria traiettoria, qualunque sia il suo punto di partenza, qualunque sia la sua destinazione (VV).

L’incontro di Alessandro Benetton sarà moderato in via straordinaria dal dott. Alberto Faustini Direttore del quotidiano L’Adige.

Tutti gli appuntamenti della rassegna sono ad ingresso libero e si svolgono alle ore 18.00 presso la sala congressi del Palazzo Sass Maor di San Martino di Castrozza.

Per conoscere il calendario completa della 36^ edizione di DolomitIncontri: Sanmartino.com