Due “finti vigili” tentano di entrare nelle case a Montecchio Maggiore: il sindaco Gianfranco Trapula invita la cittadinanza alla prudenza

Il primo cittadino: “Nessun allarmismo:le indagini della Polizia locale sono già a buon punto”

Anziani a rischio truffa
Anziani a rischio truffa
- Pubblicità -

Due uomini di mezza età che si spostano a bordo di una Fiat Punto vestiti in completo blu e suonano alle case chiedendo di entrare con il pretesto di dover controllare un problema d’inquinamento idrico: stanno girando già da qualche giorno e sono stati avvistati in particolare nelle zone collinari Nord di Montecchio Maggiore, Carbonara, Bastia e Sant’Urbano. Non hanno un accento del posto, ma non sono stranieri. Potrebbero però trarre comunque in inganno approfittando della fiducia degli abitanti nei confronti delle Istituzioni, soprattutto considerato che ad un primo sguardo sembrano in divisa.

Montecchio Maggiore: il sindaco Gianfranco Trapula
Montecchio Maggiore: il sindaco Gianfranco Trapula

Il sindaco di Montecchio Maggiore invita ad essere prudenti per non incorrere nel rischio di subire furti o rapine e tranquillizza: “Abbiamo notato un certo allarme che si sta diffondendo attraverso i gruppi Social dopo i primi episodi, – spiega il primo cittadino, Gianfranco Trapula – voglio invece invitare tutti i nostri cittadini alla calma perché la Polizia locale si è subito messa in moto per verificare la situazione. Le indagini sono già a buon punto”.

Il comandante della Polizia locale, Alessandro Rigolon, aggiunge: “Per il momento non ci sono giunte segnalazioni di denunce per furto o rapina, ma in ogni caso è bene prestare attenzione. Ricordiamo sempre che nessun incaricato pubblico si reca casa per casa, per nessun motivo”.

-Pubblicità-