Esodo Estivo 2022 dal Veneto: A4 Holding garantisce la massima sicurezza su autostrade Brescia Verona Vicenza Padova

esodo estivo

Esodo Estivo in Veneto: A4 Holding e la concessionaria Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova sono pronte a garantire per il periodo estivo 2022 un viaggio sicuro a coloro che percorreranno le tratte di competenza A4 Brescia – Padova e A31 Valdastico per recarsi nei luoghi di vacanza. L’obiettivo quello di gestire i flussi di traffico con la massima efficienza e mettendo sempre la sicurezza di chi viaggia al primo posto, in quella che è stata definita l’estate della ripartenza.

Infatti in vista del progressivo aumento del traffico e di un graduale e sempre più reale ritorno alla normalità è stato perfezionato ulteriormente il piano di interventi e di gestione per garantire al meglio la fluidità della circolazione. 

Sulle arterie autostradali di nostra competenza A4 Brescia-Padova e A31 Valdastico durante i fine settimana a partire dal 17 giugno e fino al 5 settembre 2022 sono sospesi i cantieri (a eccezione di interventi urgenti o improrogabili): tra questi rientrano lavori di manutenzione delle pavimentazioni o segnaletica nelle aree di sosta e di servizio. Saranno effettuati interventi solo sui raccordi esterni e sulle tangenziali in gestione. 

Inoltre per agevolare i viaggiatori e garantire la massima efficienza, Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova predispone da sempre il rafforzamento del personale addetto all’esazione ai caselli maggiormente interessati dagli elevati flussi di traffico e al contempo degli equipaggi degli Ausiliari della Viabilità, pronti ad informare, assistere e intervenire tempestivamente in caso di necessità. Degli Ausiliari saranno di norma disponibili 20 furgoni per un totale di 40 addetti nei diversi turni diurni e notturni, 14 fra veicoli e carrelli dotati di pannello a messaggi variabili per la segnalazione delle code, ulteriori 10 addetti della manutenzione, un’officina per il soccorso meccanico leggero posta in prossimità dei caselli autostradali, dislocata mediamente ogni 10 km, e una per il soccorso ai mezzi pesanti, prevista ogni 30 km circa, che garantiranno l’intervento in tempi rapidi dei carri attrezzi. Il tutto coadiuvato dall’indispensabile prevenzione e intervento delle pattuglie della Polizia Stradale, dei Vigili del Fuoco e del SUEM 118, che sugli ospedali di Brescia, Verona e Padova dispone di mezzi per l’elisoccorso. 

L’intera attività di controllo dell’esodo estivo sarà coordinata dal Centro Operativo Viabilità (COV), cuore della gestione della viabilità autostradale nella tratta.

In questo periodo dell’anno, storicamente i caselli di Sirmione, Desenzano e Piovene Rocchette registrano forti picchi di traffico specialmente nel fine settimana dovuto al denso transito di turisti diretti al Lago di Garda e sugli altopiani veneti e trentini. Per agevolare quindi i flussi di turisti verso le loro destinazioni lungo la tratta A4 Brescia – Padova ai caselli di Sommacampagna, Peschiera, Sirmione, Desenzano, Brescia est e Piovene Rocchette verranno potenziati i servizi di esazione in tutti i fine settimana fino al mese di settembre con personale aggiunto

Per restare costantemente aggiornati sull’andamento del traffico, chi parte potrà fare riferimento, oltre che ai numerosi pannelli a messaggio variabile, all’App “Infoviaggiando”, che fornisce in tempo reale le informazioni sul traffico nell’intero Nord Est, oltre che consultare le apposite sezioni di notizie viabilità, avvisi e comunicazioni presenti sul sito https://inviaggio.autobspd.it/

Riprenderà infine la campagna “Le cinque regole per proteggersi in Autostrada” per il terzo anno consecutivo, un’iniziativa che ha l’obiettivo di sensibilizzare i viaggiatori sulle pratiche essenziali per preservare la sicurezza propria e dei passeggeri in caso di guasti o piccoli incidenti in autostrada. Durante i fine settimana estivi a partire dal mese di luglio, con l’intensificarsi degli spostamenti, gli Ausiliari della Viabilità della concessionaria consegneranno agli automobilisti coinvolti in situazioni di emergenza un “safety kit” contenente oltre a strumenti utili in caso di fermo in autostrada anche un vademecum che ricorda le principali regole da seguire in questi casi. Il tutto sarà accompagnato dalla diffusione di appositi messaggi sui pannelli a messaggio variabile che possano incentivare una guida sicura e responsabile.