Finco (Lega-LV): “Cittadinanza italiana a Indi Gregory, bimba inglese di 8 mesi giudicata incurabile sarà assistita a Roma”

760
permessi retribuiti denatalità
Nicola Finco dell’Intergruppo Lega - Liga Veneta

“Voglio esprimere le mie congratulazioni al Consiglio dei ministri che oggi, dopo una seduta convocata d’urgenza e durata pochi minuti, ha concesso la cittadinanza italiana a Indi Gregory, una bambina inglese di 8 mesi affetta da una patologia mitocondriale giudicata incurabile: un gesto di umanità e di civiltà che rende orgogliosi i genitori della bimba e che impone a noi tutti una riflessione”. 

Le parole sono del vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto Nicola Finco (Lega-LV) che spiega: “Alle 15 di oggi, alla luce dello stato di salute della piccola, la ventilazione artificiale che la tiene in vita sarebbe stata interrotta: la malattia è considerata senza speranza, il mantenimento in vita di Indi viene considerato un costo per il servizio sanitario d’oltremanica, i genitori non hanno ritenuto di accettare questa strada ma i tribunali, fino all’Alta corte di Londra, avevano negato la possibilità di trasferirsi in Italia dove, grazie alla disponibilità del Bambin Gesù di Roma, è stata offerta la possibilità di assistere la piccola.

Da un lato, quindi, il giudice secondo il quale è nel ‘migliore interesse della bambina staccare i supporti vitali’; dall’altro, la famiglia, che vede la propria bimba rispondere agli stimoli e che chiede di scegliere per la vita della propria figlia.

Ora Indi è cittadina italiana – conclude Finco – grazie a una scelta rapida ed efficace del nostro Governo che ha tenuto sotto traccia la vicenda, che non segue il pensiero unico del momento”.

CLICCA QUI PER APPROFONDIRE LA VICENDA