A seguito dell’ultimo aggiornamento CONSAP sui pagamenti del Fondo indennizzo Risparmiatori – FIR ( https://www.consap.it/fir-aggiornamento-sullo-stato-dei-pagamenti/) è giunto il momento di chiedere con forza maggiore la ripartizione delle rimanenze, per alleviare maggiormente le famiglie dei soci azionisti, vittime della forzata messa in liquidazione coatta amministrativa delle 11 ex Banche,  che seppelliva ogni diritto, cancellando i risparmi di generazioni.
Alleghiamo quanto inviato al Governo*, per sollecitare urgentemente il piano di riparto della Commissione Tecnica FIR entro il 31/07/2022, con l’immediata attuazione della procedura di riparto delle rimanenze del fondo risparmiatori, come da nostro progetto (alimentato da 1,575 Miliardi di € dei conti dormienti prescritti), destinate ad alzare l’iniziale 30% d’indennizzo ricevuto a partire dal 07/10/2020 (http://ezzelinodaonara.org/2020/10/10/festa-inizio-risparmio-indennizato/ ) .
Con Forza Maggiore, come in passato, per l’attuazione dell’innalzamento dell’iniziale 30% indennizzato.
Dateci forza maggiore, a presto
Patrizio Miatello

*Richiesta sollecito al Governo:

Illustre Presidente del Consiglio dei Ministri Prof. Mario Draghi
Illustre Ministro Daniele Franco
Illustre Ministro Renato Brunetta
Illustre Ministro Federico D’Incà
Illustre Ministro Erika Stefani
Illustre Presidente del Senato della Repubblica  Maria Elisabetta Alberti Casellati
Illustre Presidente della Camera dei deputati Roberto Fico
Illustre Presidente Commissione Parlamentare Banche Carla Ruocco
Illustre Presidente Commissione Bilancio Senato Daniele Pesco
Illustri deputati di Camera e Senato
P.c. Spett.le Commissione Tecnica FIR
P.c. Spett.le  CONSAP Segreteria Tecnica FIR

Il fatto, oramai acclarato, che il 90% delle domande presentate siano state valutate  per un controvalore di euro 854,2 mln., come da ultimo comunicato della CONSAP certifica che l’operazione Fondo Indennizzo Risparmiatori è riuscita a superare tutte le difficoltà insorte nel cammino.

Un ringraziamento ai 4 Governi succedutesi dall’inizio di questa storia, che all’unanimità hanno sposato l’idea del risveglio dei conti dormienti prescritti, per la creazione del fondo indennizzo risparmiatori vittime innocenti, che hanno avuto la costanza e la pazienza di seguire passo dopo passo il tormentato iter che si avvia ad una conclusione positiva.

A oggi, le oltre 120.000 famiglie dei risparmiatori soci azionisti delle 11 ex banche messe in L.C.A.(BCC Banca Brutia,Banca Popolare delle province Calabre, BCC Paceco, Credito Cooperativo Interprovinciale Crediveneto, Banca delle Marche, Banca Etruria, Banca Padovana Credito Cooperativo, Banca Popolare di Vicenza, Cassa di risparmio di Chieti, Cassa di risparmio di Ferrara, Veneto Banca) alleviate, con l’indennizzo iniziale del 30% si aspettano, come era stato loro promesso e ri-confermato da tutte le componenti oggi in coalizione e opposizione, di vedersi ripartite le risorse rimaste fino alla concorrenza completa dell’iniziale miliardo e mezzo stanziato.

Diventa prioritario che la Commissione Tecnica e la Segretaria Tecnica Consap, come previsto dalla legge, arrivi al suo compimento con il piano di riparto entro il 31/07/2022 e che venga attuata la procedura di riparto ai risparmiatori vittime accertate.

Le oltre 120.000 famiglie dei risparmiatori vittime sono fiduciose che tutte le forze politiche di Governo e opposizione, faranno in modo di mantenere gli impegni presi, per il riparto delle rimanenze  del fondo Indennizzo Risparmiatori.

Ringraziando per l’attenzione, porgiamo cordiali saluti

Patrizio Miatello Presidente associazione Ezzelino III da Onara

Prof.Avv. Rodolfo Bettiol

Tributarista Loris Mazzon