Formula 1: il calendario della stagione

692
Formula 1
Formula 1

Una nuova stagione automobilistica è alle porte e l’attenzione degli appassionati della Formula 1 è diretta ovviamente soprattutto al calendario. In origine sarebbero dovute essere 24 le tappe previste per il 2023, il che avrebbe reso il prossimo campionato il più longevo della storia della competizione. In seguito all’annullamento del Gran Premio di Cina, a dispetto delle indicazioni iniziali, non è stata inserita una nuova corsa nel programma. In totale, quindi, le gare saranno 23, cioè una in più rispetto al 2022: il via alle danze è previsto per il 5 marzo, mentre l’ultimo GP è fissato per il 26 novembre.

Come ormai da tradizione, il primo appuntamento della Formula 1 è quello Bahrain (che il 5 marzo si è chiuso col successo di Max Verstappen e il ritiro del ferrarista Charles Leclerc). Il 19 marzo ci si sposterà in Arabia Saudita e il 2 aprile in Australia. Il 30 aprile sarà la volta del GP d’Azerbaijan, il 7 maggio si correrà a Miami e il 21 e il 28 dello stesso mese, rispettivamente, ad Imola e a Monaco. Saranno invece soltanto 2 le gare programmate per giugno: il 4 in Catalogna, il 18 in Canada. Il 2 luglio i piloti scorrazzeranno tra le piste austriache, per poi spostarsi sul famoso circuito di Silverstone il 9. Il 23 si correrà in Ungheria, il 30 in Belgio.

Dopo la sosta estiva si riprenderà in Olanda, sul circuito Zandvoort, il 27 agosto. Il 3 settembre si tornerà in Italia, precisamente a Monza, mentre il 17 si correrà a Singapore e il 24 in Giappone. Ad ottobre, quando la classifica si sarà fatta più incandescente, si partirà da Doha, precisamente l’8. Il 22 sarà poi il giorno del GP degli Stati Uniti, il 29 quello del GP del Messico. Infine, a novembre si correranno le ultime 3 tappe: il 5 a San Paolo, il 18 ci sarà il gran ritorno del GP di Las Vegas e il 26, come sempre, ad Abu Dhabi. L’aritmetica assegnazione del titolo, comunque, potrebbe arrivare con qualche giornata d’anticipo.

Chi ricorda i vecchi calendari noterà sicuramente dei cambiamenti. Ad esempio, l’ordine dei GP di e Monaco è stato invertito, così come quello dei GP d’Austria e Gran Bretagna. Non ci sarà, invece, il Gran Premio di Francia, che era stato reintrodotto nel 2018. Niente da fare anche per il GP di Russia, sebbene si fosse pensato di adoperare il nuovo circuito dell’Igora Drive. Inoltre, le sedi del GP d’Arabia Saudita e del GP del Qatar sono state spostate: non si correrà a Qiddiya e a Doha, ma a Gedda e a Lusail.

Chi vincerà quest’anno in Formula 1? Dopo il doppio successo nel 2021 e nel 2022, il primo indiziato secondo le scommesse sul Mondiale di F1 2023 è evidentemente Max Verstappen della Red Bull. Segue nei pronostici Lewis Hamilton della Mercedes: il pilota britannico sogna il record di 8 titoli mondiali in carriera. Più indietro Charles Leclerc della Ferrari, che l’anno scorso ha vissuto una rivoluzione interna che ha portato ai saluti dell’ingegner Binotto. In generale, tra le scuderie è la Red Bull a godere del favore dei pronostici. La casa austriaca è favorita sulla Mercedes, mentre il “cavallino rampante” gode di ancora meno credito nonostante l’ottima partenza registrata con i suoi piloti di punta nella passata stagione.