Una nuova lapide in Piazza Giacomo Matteotti per ricordare il politico veneto in occasione del centenario della Marcia su Roma. Il Consiglio Comunale della Città di Vicenza, medaglia d’oro al valor militare per la Resistenza al nazifascismo, impegna il Sindaco e la Giunta Comunale a collocarla” nella omonima piazza.

Lo sostiene Cristiano Spiller, capogruppo di Per una Grande Vicenza che aggiunge: “La nuova lapide dovrà avere la seguente dicitura: “Piazza Giacomo Matteotti, uomo politico e martire antifascista, 1885 – 1924. Ucciderete pure me, ma l’idea che è in me non la ucciderete mai.

Giacomo Matteotti – ricorda Spiller – fu rapito il 10 giugno 1924 e assassinato lo stesso giorno. Il corpo fu ritrovato solo due mesi dopo. Fu un uomo e un politico coraggioso, retto e risoluto. Al suo sacrificio si può ricondurre l’origine della resistenza antifascista che porterà i suoi frutti solo vent’anni dopo con la fine della guerra, la nascita della Repubblica e la stesura della Carta costituzionale.

Dopo la guerra in tutta Italia gli si dedicarono vie, piazze e luoghi pubblici. A Vicenza gli venne intitolata la piazza già denominata Dell’Isola su cui una lapida lo ricorda, oggi, come uomo politico: una definizione – conclude Spiller – che non rende merito alla qualità e al valore dell’uomo e del politico Giacomo Matteotti“.