Giornata Mondiale dei Poveri, l’impegno sul territorio della Caritas Diocesana Vicentina

400
Giornata Mondiale Poveri

In vista della VII Giornata Mondiale dei Poveri, in programma il 19 novembre 2023, istituita da Papa Francesco, Caritas Diocesana Vicentina lancia una nuova campagna di sensibilizzazione, di invito al volontariato e di raccolta fondi, per incontrare l’umanità ferita, superare la povertà e diffondere speranza.

Giornata Mondiale Poveri“Lanciamo un appello alle donne e agli uomini di buona volontà, al mondo imprenditoriale, alle istituzioni perché, come scrive Papa Francesco nel suo messaggio per la Giornata Mondiale dei Poveri, viviamo un momento storico che non favorisce l’attenzione verso i più poveri – afferma don Enrico Pajarin, direttore di Caritas Diocesana Vicentina –.

Ricordo che l’Istat ha certificato che in Italia, nel 2022, i poveri assoluti sono saliti a 5,6 milioni, di cui 1,27 milioni sono minori. È un fenomeno di impoverimento che ogni giorno noi registriamo anche nel territorio della diocesi di Vicenza.

Le persone accompagnate dai nostri servizi-segno, cioè quelle che necessitano di un aiuto più strutturato, nel 2022 sono aumentate del 18% rispetto al 2021. L’impegno, da parte nostra, si sta insomma intensificando. Ecco perché ogni aiuto, in termini di volontariato, di collaborazioni e di donazioni, risulta fondamentale per noi e, di conseguenza, per chi si trova in difficoltà”.

Era il 18 dicembre 1973 quando l’allora vescovo di Vicenza, monsignor Arnoldo Onisto, costituì la Caritas Diocesana Vicentina, regolata da uno statuto. È quindi da 50 anni che l’organismo pastorale della Diocesi di Vicenza, affiancato da 25 anni dall’Associazione Diakonia onlus, opera per la promozione e il coordinamento delle iniziative caritative e, avendo una prevalente funzione pedagogica, per animare il territorio, sensibilizzando le comunità cristiane a dare testimonianza di carità e solidarietà.

Come diventare volontario

L’aiuto dei volontari è fondamentale per continuare ad offrire sostegno alle persone in difficoltà che si rivolgono ai servizi di Caritas Diocesana Vicentina. Per scoprire come iniziare il proprio cammino di impegno, basta consultare la pagina www.caritas.vicenza.it/diventa-volontario o telefonare al 0444-304986.

Cosa può fare una donazione, alcuni esempi.

  • Con 5 € è possibile assicurare un pasto presso la mensa di Casa Santa Lucia.
  • Con 15 € è possibile offrire un pernottamento presso il dormitorio di Casa San Martino.
  • Con 25 € è possibile garantire un’ora di sostegno psicologico o mediazione culturale per promuovere l’inclusione sociale.
  • Con 50 € è possibile contribuire all’acquisto di generi alimentari per rifornire l’Emporio Caritas o la mensa di Casa Santa Lucia.
  • Con 100 € è possibile contribuire alle spese relative alle utenze (acqua, luce, gas) per persone in difficoltà.
  • Con 500 € è possibile sostenere una borsa lavoro per percorsi di inclusione lavorativa.

Come donare.

È possibile sostenere i progetti di Caritas Diocesana Vicentina a favore delle persone in difficoltà con una donazione a:

ASSOCIAZIONE DIAKONIA ONLUS, ENTE GESTORE DEI PROGETTI CARITAS

BENEFICI FISCALI PER PERSONE FISICHE E IMPRESE

Bonifico bancario sul c/c Iban IT40D 05018 11800 0000 1107 9332 intestato a Associazione Diakonia Onlus presso Banca Popolare Etica – filiale di Vicenza, indicando come causale 50 ANNI CARITAS

Versamento sul c/c postale n. 29146784, indicando come causale 50 ANNI CARITAS

Detraibilità fiscale: Detrazione ex art. 83, c. 1 del D.Lgs. 117/2017 (30% fino a 30.000 euro).

Deducibilità fiscale: Deducibilità prevista dall’art. 83, c. 2 del D.Lgs. 117/2017 (erogazioni agli ETS, deducibilità nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato).

ATTENZIONE: per consentire all’Associazione Diakonia Onlus di comunicare la donazione ricevuta all’Agenzia delle Entrate (adempimento previsto per le dichiarazioni fiscali precompilate), si chiede di fornire i seguenti dati del donatore: cognome, nome, codice fiscale e indirizzo, scrivendo una mail a diakonia@caritas.vicenza.it.

FONDAZIONE CARITAS VICENZA

Bonifico bancario sul c/c Iban IT41A 05018 11800 0000 1217 3258 intestato a Fondazione Caritas Vicenza presso Banca Popolare Etica – filiale di Vicenza, indicando come causale 50 ANNI CARITAS

Deducibilità fiscale solo per il reddito d’impresa:

Deducibilità prevista dall’art. 100, c. 2 lett. a) TUIR (2% del reddito d’impresa dichiarato).

Le offerte a Fondazione Caritas Vicenza non sono deducibili né detraibili per le persone fisiche.

LASCITI E DONAZIONI DI BENI IMMOBILI

Quanti intendono donare o lasciare per testamento beni immobili per sostenere i progetti Caritas possono far riferimento alla: Fondazione Caritas Vicenza – c.f. 95124940248 – Contra’ Torretti, 38 – 36100 Vicenza.

5X1000 E 8X1000

5×1000 a favore dell’Associazione Diakonia onlus: CODICE FISCALE 95049930241.

8×1000 a favore della Chiesa cattolica.