11 novembre Giorno dei single, il costo della vita è più alto per chi vive da solo

420
11 novembre, giorno dei single
11 novembre, giorno dei single

Il Giorno dei Single, fissato all’11 novembre, dovrebbe essere un giorno di festa per tutte le persone che non sono in una relazione, ma oltre ad essere una mossa di marketing, rappresenta un costo della vita quasi doppio per chi vive da solo.

La storia del Single’s Day

Il giorno dei single si festeggia oggi 11 novembre, in inglese è il “Single’s day”, che assomiglia molto al nostro San Faustino, del 15 febbraio. Questa giornata celebrativa delle persone sole nacque in Cina nel 1993 nel campus universitario di Nanchino, in cui gli studenti si organizzarono per festeggiare in contrapposizione a San Valentino. Tuttavia, con il passare degli anni la giornata dell’orgoglio dei single è diventata una data molto popolare, soprattutto in oriente, per celebrare il matrimonio.

Lo studio di Coldiretti

Secondo Coldiretti, al giorno d’oggi quasi 8,4 milioni di italiani abitano da soli. Questo però comporta un aumento del costo della vita dell’ 86%, rispetto ad una famiglia composta da 3 persone. Lo studio è basato sui dati Istat in base alla spesa media per componente di una famiglia media. I single rappresentano ormai una famiglia italiana su tre”, afferma la Coldiretti, “con la parte più consistente che è quella rappresentata da celibi e nubili, ben 3,3 milioni tra maschi e femmine, mentre altri 3,1 milioni sono i vedovi e le vedove, cui vanno aggiunti quasi 2 milioni di separati e divorziati“. Inoltre, secondo la ricerca sono più le donne single piuttosto che gli uomini, circa 4,7 milioni a confronto con i 3,7. 

Nonostante non sempre sia una propria scelta, vivere da soli comporta delle spese maggiori, anche dovute all’inflazione. Di fatto, se una famiglia spende 199 euro per bevande e alimenti al mese per componente, un single è costretto a spendere 313 euro, il 57% in più. Inoltre, secondo l’analisi di Coldiretti, l’aumento di chi abita da solo è dovuto anche all’invecchiamento della popolazione. Questo si traduce in un aumento degli anziani che vivono da soli e che faticano a far fronte alle spese mensili.