Guardia di Finanza, celebrazioni per il 250° di Fondazione. Da Treviso, la commemorazione a Cima Grappa

242
Guardia di Finanza di Treviso, celebrazione a Cima Grappa
La solenne cerimonia a Cima Grappa della Guardia di Finanza di Treviso

Il Sacrario di Cima Grappa è stato oggi teatro di una solenne cerimonia di commemorazione dei caduti alla quale hanno preso parte il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Treviso, Col. t.ST Francesco De Giacomo, e una rappresentanza di finanzieri.

La deposizione della corona d’alloro

La cerimonia si inserisce nell’ambito delle celebrazioni per il 250° Anniversario di Fondazione della Guardia di Finanza, che avranno il loro culmine nella cerimonia militare che si terrà, il prossimo 27 giugno, all’Auditorium del Museo Civico “Santa Caterina” di Treviso.

Nel corso della cerimonia, sono stati resi gli onori ai caduti con la deposizione di una corona di alloro, per rendere omaggio a quanti hanno speso la vita per la Patria. Il Sacrario, situato sul Monte Grappa tra le province di Vicenza e Treviso, ospita i resti di oltre 12.600 caduti italiani e più di 10.200 caduti austro-ungarici.

Gli auguri di Zaia per i 250 anni della Guardia di Finanza

Zaia auguri Guardia di Finanza
Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia

Anche il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha ricordato la ricorrenza dei 250 anni della Guardia di Finanza, con parole di elogio, augurio e gratitudine: “Tanti auguri – ha detto – a nome di tutto il Veneto! È il messaggio che formulo alle donne e agli uomini che indossano le Fiamme Gialle nel giorno in cui celebrano il duecentocinquantesimo anniversario della fondazione del Corpo. Un anniversario importante che riassume un lungo servizio alle Istituzioni e al cittadino ma anche rappresenta una professionalità sempre aggiornata e in grado di affrontare le sfide del presente e del futuro”.

“Due secoli e mezzo di impegno a favore della comunità e a difesa della legalità – ha aggiunto il Governatore – fanno della Guardia di Finanza un pilastro della sicurezza del Paese, un presidio per la tutela dei cittadini in molti campi insieme alle altre Forze dell’Ordine. Con un lavoro incessante, ogni giorno svolge opera di contrasto alle varie forme di criminalità con un grande impegno nella prevenzione e nell’indagine a favore del nostro tessuto economico e delle risorse pubbliche”.