Presentata “Hello baby”, l’iniziativa dedicata ai nuovi nati promossa dalla Biblioteca civica Bertoliana in collaborazione con gli assessorati alla cultura e ai servizi demografici per la promozione della lettura del Comune di Vicenza.

L’evento, questa mattina, nella sede di Palazzo Costantini con l’assessore alla cultura Simona Siotto, la presidente della Biblioteca civica Bertoliana, Chiara Visentin, e l’assessore ai servizi demografici Valeria Porelli.

Dal 25 novembre, ai nuovi nati, al momento della registrazione all’ufficio stato civile del Comune sarà donato un libro per le prime letture. In sei sedi di quartiere della Bertoliana, inoltre, i genitori troveranno un Baby Pit Stop, ovvero uno spazio dedicato ai più piccoli, con un fasciatoio, un angolo per l’allattamento e una stanza dove sperimentare le prime letture.

Un libro per festeggiare i nuovi nati. È il dono speciale che l’amministrazione comunale e la Biblioteca Bertoliana riservano alle bambine e ai bambini appena nati con lo scopo principale di invitare i loro genitori a leggere con loro fin dai primi mesi.

In occasione della Giornata Mondiale dei diritti dei bambini, che si celebra il 20 novembre,a partire da domani, venerdì 25 novembre, al momento della denuncia di nascita, sarà consegnata ai nuovi nati una lettera di benvenuto a nome del sindaco di Vicenza, Francesco Rucco, e della presidente della Biblioteca Bertoliana, Chiara Visentin, con la quale mamme, papà e il loro piccolo o piccola potranno recarsi in biblioteca e ricevere in dono un libro.

È un invito a frequentare la biblioteca e ad iscrivere i nuovi nati: un gesto di accoglienza nella comunità, l’opportunità di frequentare un luogo di incontro, crescita, formazione e arricchimento culturale e personale che li accompagnerà per tutto l’arco della loro vita. Iscrivere il loro bambino alla biblioteca permetterà di ricevere in prestito gratuito tanti altri libri adatti ai piccoli fin dai primi mesi.

“La promozione e valorizzazione dei nostri luoghi di cultura comprende anche azioni, come questo meraviglioso progetto, destinate ai nostri concittadini più piccoli – spiega l’assessore alla cultura Simona Siotto –. Perché le nostre biblioteche non sono solo palazzi dove è racchiuso il sapere, ma spazi di socializzazione e condivisione anche a misura di bambino. Portare i bambini in biblioteca li aiuta a crescere e ad ampliare i propri orizzonti attraverso la lettura”.

“Un piccolo ma significativo gesto per aprire subito ai nuovi nati la porta del magico mondo dei libri e per comunicare alle famiglie che la biblioteca partecipa attivamente da diversi anni a Nati per Leggere, un programma nazionale che promuove la lettura precoce in famiglia fin dai primi mesi – spiega la presidente della Bertoliana, Chiara Visentin -. Il libro che verrà donato è, infatti, uno tra quelli selezionati da “Nati per Leggere”: con parole e immagini offre una fonte inesauribile di stimoli che incidono profondamente e in modo positivo sullo sviluppo cognitivo e relazionale del bambino. Sono numerosi, infatti, gli studi che dimostrano come la lettura ad alta voce e l’ascolto siano, sin dalla più tenera età, importantissimi per lo sviluppo delle capacità linguistiche e cognitive”.

“È un modo per dare il benvenuto ai nuovi nati da parte dell’amministrazione e della città – ha aggiunto l’assessore ai servizi demografici Valeria Porelli –, grazie a un piccolo grande dono, quale un libro, e all’implementazione di nuovi servizi dedicati ai più piccoli. Un segnale di vicinanza da parte della comunità a tutti quei nuclei familiari che accolgono un nuovo arrivato”.

Insieme con la lettera di benvenuto sarà consegnato ai genitori anche un pieghevole in cui sono illustrati i servizi, le sedi e gli orari di apertura delle sei biblioteche di quartiere di Vicenza (Palazzo Costantini, Anconetta, Laghetto, Riviera Berica, Villaggio del Sole e Villa Tacchi) che offrono anche un Baby Pit Stop, cioè un angolo per l’allattamento e un fasciatoio. Le biblioteche di quartiere oltre a libri e dvd, forniscono anche consigli per la scelta delle letture più adatte ai piccoli e occasioni di incontro rivolte a loro. Infatti con l’aiuto di volontarie, organizzano letture ad alta voce, laboratori, visite guidate per far crescere la voglia di leggere insieme e da soli. In ogni biblioteca c’è uno spazio dedicato ai bambini e alle bambine, dove non mancano libri, giochi e un angolo morbido dove ascoltare tante storie e divertirsi.

Il progetto rientra tra le iniziative volte alla promozione della lettura e della cultura del libro che hanno fatto di Vicenza una Città che legge, così come riconosciuto dal Centro per il Libro e la Lettura.

——
Fonte: Hello baby!, il Comune di Vicenza e la Bertoliana danno il benvenuto ai nuovi nati , Comune di Vicenza

Qui tutti i comunicati ufficiali del Comune di Vicenza