“Ho bevuto due birre, anzi no: quattro prosecchi”. Beccato con tasso alcolemico quasi 5 volte superiore al consentito

142
Carabinieri di Dueville
Carabinieri di Dueville

Il 6 febbraio, a Villaverla, una pattuglia della Tenenza dei Carabinieri di Dueville ha denunciato a piede libero per guida in stato di ebbrezza un automobilista risultato con tasso alcolemico di quasi cinque volte oltre il limite consentito dalla Legge. Nello specifico la centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Thiene riceveva tramite 112 una segnalazione di un veicolo rimasto coinvolto in un incidente stradale avvenuto in Via Roma all’altezza del civico 100 nel comune di Villaverla e quindi inviava sul posto una autoradio per verificare l’accaduto.

Appena giunti sul posto i militari di Dueville constatavano che si trattava di una fuoriuscita autonoma e, al momento di accertare se vi fossero dei feriti, notavano subito che il conducente, nonché unico occupante della Volkswagen Golf incidentata, che aveva riportato una piccola escoriazione alla fronte, evidenziava i classici segni riconducibili a chi ha fatto uso di bevande alcoliche e decidevano quindi di sottoporlo al test mediante l’apparecchio etilometro in dotazione.

Le due prove alle quali F.C. (le iniziali) vicentino residente a Caldogno si è sottoposto, hanno indicato 2,43 g/l e 2,41 g/l e per questo è scattata la massima sanzione prevista dalla Legge consistente nell’immediato ritiro e contestuale sospensione della licenza di guida, mentre l’auto non è stata sottoposta a sequestro in quanto di proprietà di persona estranea ai fatti.

L’uomo, inizialmente ha dichiarato che aveva bevuto due birre, poi quattro prosecchi, fatto sta che si ritrova indagato per il reato previsto dall’art. 186 c. 2 del codice della strada e la sua posizione è ora al vaglio della Autorità giudiziaria di Vicenza. L’uomo è stato successivamente accompagnato al nosocomio di Vicenza da un suo familiare intervenuto sul posto.