IEG e Aim Vicenza sono le due partecipazioni più importanti rimaste al comune di Vicenza, che della Fiera riminese, in cui è “confluita” quella di Vicenza, con la benedizione di Achille Variati e Matteo Marzotto, possiede poco più del 6% (un terzo del 19% con gli altri due terzi in capo alla provincia e alla Camera di Commercio di Vicenza).

Questa quota non dà di certo spazi all’amministrazione guidata da Francesco Rucco per futili polemiche con il socio di maggioranza, Rimini, che fa solo il suo mestiere e che bisogna convincere che tra i suoi interessi rientrano quelli di Vicenza.

Se, poi, il Comune è ancora titolare unico del 100% della multiutility, l’aggregazione di Aim “solo” con l’AGSM, farebbe “confluire” la società strategica dell’energia anch’essa nelle mani di Verona, socio di maggioranza ancora più forte potenzialmente dopo l’improvvida evidenziazione dei suoi punti di debolezza da parte della proprietà vicentina.

Su Ieg e Aim il sindaco Francesco Rucco non ha finora mostrato visione e cuor di leone sufficienti ma…

Ma ecco la nostra pillola video (per ridurre i nostri… pistolotti) al riguardo di Ieg e Aim con una sentita postilla sulla responsabile dell’ufficio stampa del comune, la collega Paola Sperotto, additata, con scarsa sensibilità, dal sindaco come responsabile di non si sa che cosa… se non del sempre corretto relata refero, che è, poi, il suo lavoro.