Incendio Ditta Futura a Montebello, interrogazione di Ennio Tosetto: l’ombra della camorra. La società smentisce il consigliere comunale

- Pubblicità -

Di seguito l’interrogazione presentata sull’incendio a Montebello da Ennio Tosetto, Consigliere Capogruppo VINOVA al Presidente del Consiglio Comunale, al Signor Sindaco e a cui si riferisce la rettifica pubblicata il data 17 aprile 2020 e qui riportata «Futura srl “rettifica” Ennio Tosetto su incendio a Montebello: “proprietà cambiata, nessun legame con accennate indagini su camorra”».

Ecco l’interrogazione di Ennio Tosetto del 3 aprile 2020.

Premesso:

– Che sui media locali sono apparsi articoli che ci hanno informato sul vasto incendio scoppiato ieri sera 2 aprile alle ore 19,30 nella ditta “Futura srl” nel Comune di Montebello.

– Che in seguito a questo incidente si è levata una densa colonna di fumo verso i territori dei Comuni circostanti ed anche verso la Città di Vicenza.

– Che sono stati emessi, attraverso i social, da più parte e anche da parte dei Sindaci e delle Comunità interessate inviti a restare al chiuso e a non aprire le finestre e per vietare “il prelievo di ortaggi” per il pericolo di fumi tossici. Invito fatto anche dall’Assessore della Regione Bottacin.

Che l’incendio a quanto si è appreso ha impegnato le forze dei vigili del fuoco, subito accorse in modo massiccio, si parla di circa trenta unità, per tutta la notte.

Che sempre dalle notizie riportate dai media l’attività di trattamento di rifiuti risulta connessa al riciclo di “rifiuti che vengono assemblati in un prodotto combustibile per stufe”

Che lo scorso anno (sabato 11 maggio 2019) in un articolo apparso sul Giornale di Vicenza, che si allega, si parla di una indagine da parte della procura di Napoli per trasporto di rifiuti che sembrerebbe interessare la ditta “Futura” … “con depositi ad Arcugnano, Montebello e Alonte”.

Tutto ciò premesso chiedo al Sindaco nonché Presidente della Provincia di Vicenza:

– Notizie sull’entità dell’incendio e se lo stesso abbia causato la formazione di sostanze tossiche nocive per la popolazione.

– Quali controlli sono stati eseguiti e se sono state fornite le analisi di aria e acqua e se sì di avere i dati relativi.

– Se la ditta interessata dall’incendio è la stessa citata nell’articolo dell’11 maggio 2019 e se sì quali sono, se ci sono, allo stato attuale gli atti e le indagini di cui si è a conoscenza.

– Quali sono i controlli per la trasformazione di questi “rifiuti” in “materiale combustibile per stufe” e quali siano, se ci sono, i livelli di tossicità di questo materiale combustibile.

– Vista la frequenza degli incendi che interessano il territorio dei Comuni limitrofi alla Città (l’ultimo che ricordo è quello che ha riguardato la Ditta Isello), se ci siano politiche in atto e quali tra i sindaci del circondario per attuare un maggior controllo e per garantire la tutela della salute dei cittadini e delle attività agricole e di orticoltura molto diffuse nel nostro territorio.

L’articolo Incendio Ditta Futura a Montebello, interrogazione di Ennio Tosetto: l’ombra della camorra proviene da Parlaveneto.

-Pubblicità-