Intesa Sanpaolo unica banca italiana nei Dow Jones Sustainability Indices World e Europe per il tredicesimo anno consecutivo

1855
Una filiale Intesa Sanpaolo
Una filiale Intesa Sanpaolo

Anche per l’anno in corso, Intesa Sanpaolo è stata confermata nei prestigiosi indici finanziari Dow Jones Sustainability World Index e Dow Jones Sustainability Europe Index, due tra i più influenti indicatori di sostenibilità a livello mondiale ed europeo. La banca si distingue come l’unica istituzione italiana a mantenere una presenza costante in tali indici per ben 13 anni consecutivi.

Questi indici, che includono le migliori società di ogni settore a livello mondiale ed europeo, sono selezionati annualmente attraverso una valutazione condotta da S&P Global. Nel 2023, sono stati apportati significativi cambiamenti metodologici a questa valutazione. Intesa Sanpaolo ha ottenuto un punteggio complessivo di 78 su 100, in netto contrasto con la media del settore, fissata a 43.

Nel 2023, solamente 27 banche sono state incluse nel Dow Jones Sustainability World Index e 8 nel Dow Jones Sustainability Europe Index. Questo riconoscimento conferma il ruolo di Intesa Sanpaolo tra i leader globali nell’ambito dello sviluppo sostenibile, evidenziando l’impegno continuo del Gruppo, come delineato nel Piano d’Impresa 2022-2025, che mira a posizionarsi ai vertici mondiali per impatto sociale e a concentrarsi intensamente sulle questioni climatiche.

Nel periodo dal 2022 al 30 settembre 2023, il Gruppo Intesa Sanpaolo ha erogato €13,5 miliardi di social lending, un nuovo credito finalizzato a sostenere attività non profit, persone vulnerabili, giovani e progetti di rigenerazione urbana. Questo contribuisce al raggiungimento dell’obiettivo pianificato di €25 miliardi. Inoltre, sono stati realizzati 32 milioni di interventi, su un totale di 50 milioni pianificati, nel programma di contrasto alla povertà nell’ambito del progetto cibo e riparo.

Sul fronte ambientale, la banca ha raggiunto il 100% di energia elettrica acquistata da fonti rinnovabili in Italia e il 91% a livello di Gruppo. Per quanto riguarda il supporto alla green economy, economia circolare e transizione ecologica, sono stati erogati €41 miliardi sui €76 miliardi di nuovo credito disponibile, in linea con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza 2021-2026. Inoltre, è stato lanciato a metà novembre l’iniziativa Think Forestry, che permetterà alla clientela di Intesa Sanpaolo di partecipare attivamente alla riforestazione e alla preservazione del capitale naturale attraverso un programma collegato a iniziative forestali nazionali e internazionali di alto livello