Intrecci di Pace nel giardino di Santa Corona: altissimo gradimento, ottimo risultato. E non finisce qui…

233
Intrecci di pace nel giardino di santa Corona a Vicenza
Successo per gli Intrecci di Pace nel giardino di Santa Corona

Tra gli eventi che hanno fatto da cornice all’Adunata degli Alpini a Vicenza un posto speciale lo merita l’iniziativa “Intrecci di Pace”, che dal 9 al 12 maggio ha riempito di pompon colorati il giardino di Santa Corona. L’iniziativa, promossa dagli Assessorati alla Pace e alle Pari Opportunità del Comune di Vicenza, dall’associazione Come un Incantesimo e dalla cooperativa Bizzart e condivisa e sostenuta dall’Associazione Nazionale Alpini, aveva come scopo per finanziare laboratori di educazione alla nonviolenza nelle scuole.

Intrecci di Pace ha incantato chiunque si trovasse a passare per il giardino di Santa Corona: i pompon colorati hanno creato un effetto magicamente suggestivo, e il senso dell’iniziativa è stato colto appieno. Del resto i numeri parlano chiaro: per realizzare i ciuffi colorati si sono impegnati 6.000 bambini di 45 scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Vicenza, con il coinvolgimento di una quindicina di associazioni e 60 volontarie che hanno donato 8.000 ore di lavoro. 250 chili e più di filato impiegati, 7.000 gomitoli preparati, 8.000 pompon realizzati, 1.000 manufatti realizzati a uncinetto tra gagliardetti, coccarde-spilla, penne alpine-segnalibro, 900 biglietti con il cappello alpino realizzati con carte e tessuti di riciclo, 10.000 visitatori e soprattutto 10.400 euro raccolti.

Con quanto ricavato verranno realizzati dei laboratori di educazione alla pace, alla nonviolenza, alle pari opportunità, alla tolleranza e alla gestione dei conflitti nelle scuole di Vicenza, a partire dal prossimo POFT. Visto il gradimento incontrato, il progetto Intrecci di Pace continuerà con altre modalità che verranno presto ufficializzate, così come prenderanno vita altre iniziative ispirate alla sensibilizzazione sui temi della nonviolenza, come le video-pillole di promozione della nonviolenza e delle pari opportunità, realizzate da Bizzart, “adottate” con entusiasmo dall’Associazione Nazionale Alpini nel suo sito www.controlemolestie.it e pensate come primo lancio di un progetto più ampio.