All’ITIS Rossi di Vicenza stasera lo spettacolo “Schegge. Per favore non chiamateli uomini!”, per sensibilizzare sulla violenza di genere

374
Schegge, spettacolo sulla violenza di genere

Promosso dall’associazione L’IdeAzione APS in collaborazione con AICS Vicenza, andrà in scena questa sera alle 20,45, al teatro dell’ITIS Rossi di Vicenza con ingresso gratuito, lo spettacolo teatrale “Schegge. Per favore non chiamateli uomini!”; sarà la ventisettesima replica di uno spettacolo, nato alla fine del 2017, che unendo Teatro, Danza, Musica, Parole crea una nuova forma di campagna di informazione e prevenzione sulla violenza di genere e in genere. La piece nasce dall’elaborazione dell’omonimo libro scritto dalla scrittrice vicentina Rossella Menegato: le schegge del titolo sono 26 racconti di storie di violenza realmente accadute, la maggior parte nel territorio vicentino dal 1845 fino ai nostri giorni interpretate da Rainbow Musical Company con la regia di Andrea De Marchi.

Nello spettacolo si intrecciano diverse espressioni artistiche: il reading, la danza contemporanea, la ginnastica ritmica, il canto a cappella con accompagnamento dal vivo con la chitarra.

Diventato progetto diffuso, presentato a marzo 2023 ai tavoli di lavoro per il contrasto alla violenza di genere a Bruxelles grazie al Centro Servizi Volontariato di Vicenza, le “Schegge” teatrali sono state presentate in nelle scuole di Vicenza e Provincia e non solo (da Novembre 2023 anche in regione Piemonte) con l’ambizione di tentare il “contagio delle buone prassi”, con un’azione quindi non solo divulgativa e di sensibilizzazione, ma anche mettendo in atto un effettivo necessario cambiamento culturale. La violenza di genere infatti non è un comportamento genetico o biologico ma culturale e pertanto modificabile, anche se per farlo bisogna andare molto in profondità per cambiare idee, modi e atteggiamenti che sono frutto di modelli culturali sbagliati, di idee preconcette che sono radicate in modo quasi inconsapevole. Poi alla radice delle diverse forme di violenza esiste anche un profondo squilibrio nel modo di concepire e vivere i rapporti, un’incapacità di gestire i conflitti interpersonali, pertanto sono indispensabili azioni di informazione e formazione rivolte ai giovani e alla cittadinanza per favorire una maggiore consapevolezza del fenomeno e di conseguenza la capacità di contrastarlo. È poi importante insegnare a riconoscere la violenza in tutte le sue forme, scardinando i modelli culturali e i pregiudizi che la alimentano.

Questo sarà possibile grazie anche allo spettacolo Schegge sostenuto da L’IdeAzione APS, associazione che ha promosso ogni tipologia di evento con la collaborazione e patrocini di numerosi Enti pubblici.

Info per il progetto: lideazione1@gmail.com o Marzia Garofletti Presidente associazione culturale L’Ideazione e coordinatrice Progetto Schegge (335 6117912) e Rossella Menegato-autrice e ideatriceprogetto Schegge (349 2606082)