Ladro seriale rimpatriato in India: l’uomo era detenuto a Vicenza per furti

232
ladro seriale rimpatriato in India albanese

Un ladro seriale è stato rimpatriato in India dopo aver scontato una pena detentiva nel carcere di Vicenza. L’uomo, K.H., era stato condannato, tra l’altro, per una serie di furti commessi in abitazioni del Vicentino.

K. H. – raccontano dalla questura berica – era giunto in Italia all’età di sette anni per ricongiungersi con il padre regolarmente soggiornante. Aveva ottenuto un permesso di soggiorno, ma ben presto aveva iniziato a delinquere.

Nel 2016 era stato arrestato dalla Guardia di Finanza a Tessera per traffico illecito di farmaci e sostanze stupefacenti. Dopo un periodo in carcere, era stato condannato agli arresti domiciliari, ma era evaso per procurarsi droga.

Nel 2018 K. H. si era trasferito in provincia di Vicenza, dove aveva messo a segno numerosi furti nelle zone di Arzignano e Montebello Vicentino. Condannato a 5 anni e 6 mesi di reclusione, era nuovamente evaso dagli arresti domiciliari.

Nel 2022 il Questore di Vicenza gli aveva revocato il permesso di soggiorno, lasciandolo senza titolo per rimanere in Italia. Ieri, l’Ufficio Immigrazione della Questura di Vicenza ha eseguito la misura dell’espulsione giudiziaria, rimpatriando K. H. in India.

L’operazione di rimpatrio è stata complessa e ha richiesto l’acquisizione di un documento valido per l’espatrio presso il Consolato indiano di Milano.

“L’espulsione di questo ladro seriale rappresenta un importante risultato per la sicurezza del nostro territorio”, ha commentato il Questore di Vicenza, Dario Sallustio. “La collaborazione tra le diverse autorità ha permesso di allontanare un individuo pericoloso e di dare un segnale forte contro la criminalità”.