Legatoria Editoriale Giovanni Olivotto di Vicenza, il 2 dicembre scorso, ha vinto l’Oscar della Stampa 2022 Industria Grafica dell’Anno.

Si tratta di un riconoscimento all’eccellenza dell’industria della stampa e del converting in Italia.

Questa la motivazione del premio: sono 5 le generazioni della famiglia Olivotto che si sono succedute dal 1900 ad oggi alla guida dell’azienda che oggi rappresenta un punto di orgoglio dell’Industria Grafica nazionale.

L.E.G.O dispone di tutte le tecnologie e apparecchiature che le permettono di realizzare l’intero ciclo di produzione dei 140 milioni di copie di libi realizzati ogni anno. È azienda anche particolarmente impegnata nel rispetto delle persone e dell’etica del lavoro, come dimostrano le molteplici certificazioni e un Codice Etico adottato già nel 2009 e sempre tenuto aggiornato e controllato anche attraverso audit di social compliance. Non da ultimo l’impegno verso la formazione, con la nascita del progetto L.E.G.O. Academy, che da iniziale strumento per condividere competenze e professionalità è diventato un format didattico capace di stimolare energie e passioni delle persone convolte anche in progetti sperimentali con le scuole tecniche del territorio. Per portare talenti nell’Industria Grafica.

Hanno ritirato il premio Rosa Olivotto, amministratore delegato Legatoria Editoriale Giovanni Olivotto e Diego Vincenzi responsabile stabilimento.

Gli Oscar della Stampa vogliono premiare la continua spinta all’innovazione e alla capacità di visione, leadership imprenditoriale unita all’imprinting tutto italiano della creatività, della fantasia per sfruttare appieno l’ineguagliabile fascino della stampa.

Prospettiva di continuo aggiornamento di prodotti e servizi ottenuti grazie a strategie di innovazione tecnologica, gestionale e delle risorse umane.