Dopo mattina a Montagnana per “sapere” le Mamme NoPfas manifestano nel pomeriggio “simbolicamente” a Trissino contro danni per i carotaggi lamentati dalla Miteni, che nega richiesta

- Pubblicità -

Pubblicato alle 14.34, aggiornato alle 18.17. A seguito della richiesta danni (100 milioni) da parte della MITENI di Trissino nei confronti delle Istituzioni (fatto negato dall’azienda in “Pfas, Miteni: “con il ricorso al Tar del Veneto non stiamo chiedendo soldi a nessuno, vogliamo abbreviare i tempi e ridurre i costi della bonifica“, ndr), le Mamme NoPfas nella nota che pubblichiamo intendono manifestare sconcerto e disappunto organizzando una dimostrazione concreta di solidarietà. È ora di finirla di farci prendere in giro dalle solite mosse… “Un aiuto alla Miteni: secchi, cariole e… torte“. Non ci stiamo! Le Mamme NoPfas non possono permettere che Miteni subisca danni  economici e seri disagi per lo smaltimento dei rifiuti dei carotaggi.
Per questo motivo, continua la nota, sabato 27 Gennaio 2018, alle ore 15, le Mamme NoPfas si riuniranno

dinnanzi alla MITENI con secchi, cariole e torte per aiutare concretamente l’azienda nello sgombero dello scomodo materiale dovuto agli scavi dei carotaggi e delle trincee praticati per l’analisi degli inquinanti interrati. Non è finita qui. Per dare un aiuto concreto alla raccolta fondi, in tale occasione  le Mamme NoPfas venderanno speciali torte NoPfas. Se anche tu hai a cuore il futuro delle MITENI, fai un salto da noi. C’è tanto  lavoro da fare”.

 

Se al pomeriggio le Mamme NoPfas si troveranno davanti all’azienda Miteni (come da nota precedente), al mattino l’incontro sarà invece a Montagnana.

MANIFESTAZIONE PACIFICA – Mamme NoPfas SABATO 27 GENNAIO ore 10,30/11,30 – MONTAGNANA fronte Municipio (Via Carrarese, 14).

A Montagnana è stata revocata la fornitura di acqua in bottiglia per la cottura degli alimenti nelle scuole comunali, durante quello che la Regione stessa ha definito “periodo sperimentale” visto che i sistemi di filtrazione in uso sono essi stessi sperimentali e al momento non esistono controanalisi provenienti da un altro ente regionale certificato diverso da Arpav.

Inoltre a fine Novembre 2017 una nota azienda veneta ha regalato al Comune due filtri anti-PFAS per le scuole di Montagnana: vorremmo capire se e in che modo sono stati utilizzati.
L’intento è di ribadire, come sempre, l’importanza di avere MAGGIORI SICUREZZE per i nostri figli e per noi tutti… contaminati.
Ai bambini presenti sarà regalata una GoccioLina

Mamme No Pfas genitori attivizona contaminata

-Pubblicità-