All’ispettore Marco Borgo, referente per il Consorzio di Polizia Locale Alto Vicentino del territorio maranese, la cittadinanza onoraria: gli è stata conferita in occasione dell’ultimo Consiglio comunale, a riconoscimento del suo importante operato.
L’ispettore Marco Borgo, infatti, in qualità di referente per il Consorzio di Polizia Locale Alto Vicentino del territorio maranese, ha saputo costruire dinamiche virtuose di relazione con la cittadinanza e con il Comune.
Ha garantito sempre impegno e abnegazione nell’affrontare complesse e delicate situazioni, contribuendo nel difficile compito di rafforzare, se non di ricostruire, un sentimento di fiducia della cittadinanza nelle istituzioni, operando con professionalità e concretezza al fianco dell’ente comunale, e in dialogo e collaborazione con gruppi e associazioni, al servizio della comunità maranese.
Queste le motivazioni del riconoscimento, che giustamente riguarda tutto il Consorzio di Polizia locale, con particolare apprezzamento per la competenza e senso di responsabilità civica di Borgo.
Nel tempo, il valore del suo lavoro è stato riconosciuto in diversi ambiti, ad esempio nella tutela di anziani e fragili da truffe, nelle attività di risposta ad episodi gravi come furti in abitazione o ai danni al patrimonio pubblico, nella costante disponibilità ad operare in ottica di prevenzione e dissuasione di comportamenti illeciti, a tutela in particolare di fasce di popolazione maggiormente esposte, come i minorenni.
“La qualità dell’operato dell’ispettore Marco Borgo denota in modo chiaro quale sia lo spirito con il quale egli svolge il suo lavoro: non certo espletando una mera funzione tecnico-amministrativa, ma credendo fermamente nel valore del servizio alla comunità”, ha affermato il Sindaco, Marco Guzzonato, nell’esprimere stima e gratitudine verso l’ispettore da parte dell’intera comunità di Marano Vicentino e di tutto il Consiglio comunale.