Marostica Summer Festival Volksbank, nel decennale grandi eventi e solidarietà: dai Deep Purple a Il Volo e Annalisa

313
Marostica Summer Festival Volksbank

Presentata a Palazzo Ferro Fini a Venezia con l’intervento del presidente del Consiglio del Veneto Roberto Ciambetti la decima edizione di Marostica Summer Festival Volksbank. 

Grande musica internazionale e importanti nomi della scena e della storia musicale italiana nel decennale del festival promosso da DuePunti Eventi in collaborazione con la Città e con il supporto di Fondazione Banca Popolare di Marostica – Volksbank. La promessa di un’edizione speciale del festival è stata mantenuta da un cartellone che vanta alcuni dei più prestigiosi tour internazionali e artisti di punta delle classifiche italiane e ora anche un importante evento a scopo benefico.

Nel pieno del festival, il 4 luglio, si terrà infatti “Mura d’Incanto – Gran Galà a favore di Fondazione Città della Speranza e Associazione Spazio Donna”, una cena sotto le stelle nella famosa Piazza degli Scacchi, accompagnata dal concerto dell’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana diretta dal Maestro Diego Basso, con artisti del panorama musicale nazionale e uno show di intrattenimento. Nella serata, costruita sulla suggestione dell’incantevole scenario delle mura medioevali che abbracciano la piazza e sulle note e le voci che arriveranno dal palscoscenico, gli ospiti avranno l’opportunità di degustare una esclusiva cena preparata da due ristoratori del territorio (Ristorante La Rosina di Marostica e Ca’ Nardello di Bassano del Grappa) che creeranno piatti ricercati con prodotti e vini locali.

Saranno 800 i posti allestiti sulla scacchiera, che si potranno prenotare singolarmente o per tavoli, contribuendo così al sostegno delle attività delle due organizzazioni Onlus, rispettivamente la ricerca pediatrica e la difesa delle donne vittime di violenza (prevendite dell’evento disponibili a breve sul circuito Ticketone).

Il sindaco di Marostica Matteo Mozzo: «Dieci anni sono sicuramente un traguardo importante, che certifica quanta strada abbia fatto il Marostica Summer Festival e quanta ne abbia fatta fare a tutto il territorio se consideriamo l’attrattività, l’indotto economico legato a questa manifestazione e il prestigio che incastona grandi artisti all’interno della splendida cornice della nostra Piazza degli Scacchi, formando un connubio perfetto. Quest’anno è stato fatto un ulteriore passo in avanti in direzione di una crescita condivisa e da condividere con tutto il comprensorio intriducendo nel format vincente del Marostica Summer Festival anche il Gran Galà “Mura d’Incanto” a sostegno di Fondazione Città delle Speranza e di Spazio Donna, portando la solidarietà e la beneficenza all’interno del progetto.  Noi come Amministrazione abbiamo accolto con grande entusiasmo e disponibilità questo nuovo format, confermando Marostica anche in quest’occasione capofila di progettualità sociali, promuovendo l’arte e la cultura declinandole alla volontà di fare del bene».

«Un ringraziamento mi sento di rivolgerlo in primis a tutti coloro i quali hanno creduto in questo Festival fin dal primo momento, 10 anni fa, quando non era affatto scontato che sarebbe cresciuto e diventato ad oggi uno degli eventi clou del ricco calendario che vede la Città di Marostica protagonista – dichiara Ylenia Bianchin, assessore al turismo e allo spettacolo di Marostica – Un ringraziamento speciale va naturalmente a “Due Punti Eventi” per aver visto in Marostica il “teatro a cielo aperto” più indicato e più adatto a portare in alto questa manifestazione insieme all’immagine della nostra città, già nota a livello mondiale, ma che ha potuto affermarsi anche nell’ambito dei concerti e degli eventi di intrattenimento all’aperto con ospiti di caratura internazionale. Anno dopo anno, come Amministrazione, abbiamo cercato di migliorare il servizio e l’offerta, andando a limare le difficoltà di organizzare un Festival così partecipato all’interno di un centro storico. Il Marostica Summer Festival è diventato un volano anche per il turismo, non solo in città ma in tutto il comprensorio, moltiplicando esponenzialmente le presenze di turisti in zona e favorendo una crescita costante dell’intero il Settore Terziario e di quello ricettivo» .

«Abbiamo voluto festeggiare questi dieci anni di musica e spettacolo a Marostica con un evento di beneficenza, che potesse far ritornare sul territorio tutta la bellezza e la generosità che abbiamo ricevuto –  commenta Valerio Simonatoorganizzatore e titolare di DuePunti Eventi – Oltre ad aver messo in piedi per questa edizione un cartellone straordinario, fra i più importanti dell’estate italiana, questa nuova iniziativa donerà alla città un evento unico, costruito con i nostri canoni di organizzazione, professionalità e attenzione per il pubblico. Insomma, puntiamo ad una serata memorabile, che fonda spettacolo e solidarietà, effetti scenografici e convivialità»

L’apertura del festival non poteva essere affidata che a IL VOLO (3 luglio), che con il festival festeggia la sua prima volta in Piazza degli Scacchi 10 anni fa. Ospiti sempre amatissimi dal pubblico, Ignazio Boschetto, Piero Barone e Gianluca Ginoble tornano dopo i fortunatissimi concerti del 2014, del 2015 e del 2018. I tre tenori, al tempo del loro debutto a Marostica una rivelazione italiana alla conquista del mondo, oggi quel mondo l’hanno davvero conquistato con alle spalle migliaia di concerti nei teatri più prestigiosi della terra e milioni di dischi venduti.

Il 6 luglio il festival è pronto ad accogliere la voce graffiante ed appassionata di Emma. Dopo la partecipazione in gara al 74° Festival di Sanremo con Apnea, brano nella top ten della classifica EarOne, Emma tornerà live quest’estate per un grande show.  Apnea è stato scritto dalla stessa Emma insieme a Paolo Antonacci, Davide Petrella e Julien Boverod (in arte Jvli), che è anche il produttore. È un brano che fa ballare e che con ironia e personalità lascia il pubblico “senza respiro”. Con questa canzone Emma si mostra in una veste inedita, libera e coerente con il suo attuale percorso musicale e artistico.

Inarrestabili i Take That, una delle boyband di maggior successo della storia della musica, che a Marostica stanno già sfiorando il sold out (7 luglio). Il loro Life Under The Stars Tour vede in scena il trio formato da Gary Barlow, Mark Owen e Howard Donald, promettendo un’enorme produzione e un incredibile spettacoldal vivo.

L’8 luglio ancora un artista in testa alle classifiche Mahmood che con la sua “Tuta Gold” è pronto ad inziare il tour europeo, ad un mese della pubblicazione del nuovo album Nei letti degli altri, che ha fatto seguito alla partecipazione al Festival di Sanremo con una delle canzoni più ascoltate dell’ultima edizione.Certamente una figura di spicco della nuova musica italiana, Mahmood si distingue per uno stile sempre innovativo e personalissimo.

La storia della musica sbarca a Marostica con i Deep Purple (11 luglio). Considerati tra i pionieri dell’heavy metal, ma soprattutto una delle maggiori band hard rock del mondo, calcano le scene della musica da oltre mezzo secolo. Il loro debutto ufficiale risale al 1968 con la pubblicazione di Shades of Deep Purple, primo disco in studio lanciato dal fortunatissimo singolo “Hush”.  Nel 2022, con l’uscita di Steve Morse, i Deep Purple hanno accolto il magistrale chitarrista Simon McBride. Ora Ian Gillan, Roger Glover, Ian Paice, Don Airey e Simon McBride stanno per intraprendere un nuovo tour con rinnovata vitalità, continuando a espandere i confini dell’hard rock per il pubblico di tutto il mondo e soprattutto dimostrando che i Deep Purple sono qui per restare.

“Tutti nel vortice”, il 12 luglio, con il nuovo tour di Annalisa, la cantante dei record, terzo posto all’ultima edizione di Sanremo con “Sinceramente” e vera protagonista delle classifiche. Prima donna in Italia ad aver avuto un singolo in classifica FIMI per un anno, in una discografia che le donne non le premia affatto, continua a collezionare successi dopo singoli che hanno spopolato come BellissimaMon AmourDisco Paradise e Ragazza sola.

Festeggia i quindici anni del fortunato format invece la crew di 90 Wonderland che si prepara ad una tappa epica a Marostica il 13 luglio: un evento ormai iconico della musica dance anni ’90, fra nostalgia e vibrazioni contemporanee (ingresso gratuito).

Doppia data per i POOH, in scena il 15 luglio (sold out) e il 16 luglio: due tappe speciali, quelle di Marostica, dove il gruppo sarà eccezionalmente accompagnato da un’orchestra dal vivo, l’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana diretta dal maestro Diego Basso. Il pubblico ha già risposto con grande entusiasmo per una delle band più longeve e amate dal pubblico. Una storia, la loro, costellata da grandissimi successi, pronti ad essere riproposti nel tour “Amicipersempre”.

Il 17 luglio ancora una star della musica italiana, Antonello Venditti, per una tappa del tour “Notte prima degli esami 1984-2024 40th Anniversary”. Nel corso del concerto, Venditti e la sua superband proporranno i brani dell’album Cuore, che compie a sua volta 40 anni, insieme a molti altri grandi successi della sua lunga storia musicale.  

Tutto il programma: https://www.marosticasummerfestival.it/