I Diavoli portano a casa tre punti da Verona e chiudono la gara con un 5-2 meritato, per mole di gioco e di conclusioni (39 le parate di Gadioli contro le 16 di Frigo), al termine di una gara che hanno gestito dall’inizio alla fine, in cui però i padroni di casa si sono battuti con onore, visto anche il divario fra le due squadre.
Sulla panchina dei biancorossi, a fianco di Nathan Sigmund, Alessandro Corso, ex coach dei giallo blu ritornato a Vicenza per questa stagione, e in pista da segnalare il primo gol in biancorosso di Lorenzo Campulla, il più giovane in casa Diavoli, e il più piccolo dei fratelli Campulla.
I vicentini hanno giocato bene, facendo pressing sul portatore del disco, e hanno dimostrato ancora una volta le qualità del gruppo e dei singoli, dall’altra parte Verona, una squadra giovane che punta sulla velocità e freschezza dei suoi, che questa sera aveva degli assenti e che ancora non è riuscita a giocare al completo.

Nel primo tempo i Diavoli approfittano del primo power play a loro favore per passare in vantaggio con Delfino dopo tre minuti e mezzo, ma poi, nonostante molte occasioni, non riescono ad allungare se non negli ultimi tre minuti, prima con Dal Sasso e poi con Lorenzo Campulla, al suo primo gol con la maglia dei Diavoli. Rete che porta i vicentini all’intervallo sul 3-0.
Nella seconda frazione di gioco i padroni di casa accorciano le distanze con Pietrobon, ma sono sempre i Diavoli a fare la partita. I vicentini non approfittano della superiorità e tornano al gol con bomber Delfino dopo quasi dieci minuti dal 3-1. I veronesi non mollano, si portano sul 4-2, ma passano pochi secondi e i biancorossi riprendono le distanze con Sigmun. Negli ultimi minuti nuova penalità per i gialloblu, in difficoltà nel fermare i vicentini, ma nessun gol.
La gara si chiude sul 5-2 con i Diavoli soddisfatti di aver messo un altro tassello sul loro cammino.
“E’ stata una bella partita – ha dichiarato al termine Lorenzo Campulla. – Siamo riusciti ad entrare concentrati e a portarci praticamente subito in vantaggio per poi gestire la gara. Abbiamo allungato ulteriormente il vantaggio e soprattutto siamo stati bravi a reagire subito dopo i gol subiti, riportandoci ad una distanza di sicurezza”.
– Soddisfatto della gara e del tuo primo gol?
“Sono contento per l’intensità che ho visto durante tutta la partita e anche per il mio primo gol. Spero di farne molti altri. Lo dedico ad una mia amica che in questo periodo mi ha aiutato molto e quindi questa mia prima rete in biancorosso è per lei”.

Tabellino
Cus Verona – Mc Control Diavoli Vicenza (3-0 ) 5-2
Cus Verona:
Gadioli, Pierobon A., Pietrobon, Magnabosco, Pernigo, Perini, Raccanelli M., Bisotto, Novarese, Lupi, Battistella, Sabaini.
All. Amadei/Furlan.
Mc Contro Diavoli Vicenza
: Frigo M., Olando, Pace, Delfino, Dal Sasso, Frigo N., Vendrame, Hodge, Campulla L., Centofante, Campulla F., Sigmund, Cantele, Chiamenti, Trevisan, Montolli.
All. Corso A.

Arbitri: Marri e Biacoli

RETI
PT
: 3.36 Delfino (VI) pp, 16.51 Dal Sasso (VI), 19.49 Campulla L. (VI);
ST: 23.12 Pietrobon (VR), 32.15 Delfino (VI), 34.43 Perini (VR), 34.51 Sigmund (VI).

——
Fonte: MC CONTROL DIAVOLI VICENZA: TRE PUNTI A VERONA , Diavoli Vicenza

Qui tutti i comunicati ufficiali di Volley Vicenza