Allerta idraulica arancione per Bacino Po, Fissero-Tartaro-CanalBianco e Basso Adige. Allerta idraulica e idrogeologica gialla altrove in Veneto

340
Maltempo , ancora lavoro per i vigili del fuoco

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione del Veneto, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa, ha emesso un nuovo avviso di criticità. Dalle ore 14 di oggi, 19 maggio, alle ore 20 di domani, lunedì 20 maggio, è prevista un’allerta arancione per criticità idraulica riferita al Bacino Po, Fissero-Tartaro-CanalBianco e Basso Adige.

Per la zona di allertamento Vene-D, i livelli del fiume Po risultano in aumento lungo il tratto veneto con superamenti della seconda soglia. La criticità idraulica è relativa al fiume Po ed è da intendersi arancione per il tratto da Pontelagoscuro al mare e gialla per il tratto superiore.

Per lo stesso arco temporale, lo stato di attenzione (criticità idraulica gialla) riguarderà i seguenti bacini:

– Basso Brenta-Bacchiglione (PD-VI-VR-VE-TV)
– Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna (VE-TV-PD)
– Livenza, Lemene e Tagliamento (VE-TV)

Per la zona di allertamento Vene-E, in criticità gialla, sul Fratta-Gorzone i livelli permangono sostenuti e sopra la terza soglia alla sezione di Valli Mocenighe e sopra la seconda soglia sul Gorzone per effetto delle operazioni di scarico da parte dei consorzi di bonifica. In Vene-F, le situazioni lungo l’asta del fiume Sile e lungo il Naviglio Brenta sono in graduale soluzione. In Vene-G è ancora aperto il servizio di piena sul fiume Livenza per il decorso della piena caratterizzata da decrementi molto lenti.

È prevista inoltre una criticità idrogeologica (allerta gialla) nelle aree del Piave Pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Adige-Garda e Monti Lessini, Basso Brenta-Bacchiglione.

Per le aree soggette alla criticità idrogeologica gialla, è possibile l’innesco di frane superficiali e colate rapide sui settori montani, pedemontani e collinari delle zone in allerta. Nelle zone Vene-E, risultano tuttora in atto interventi di smaltimento delle acque sulle reti secondarie e di bonifica.

Le previsioni meteo fino a lunedì 20 evidenziano il permanere di un flusso sudoccidentale, con conseguenti condizioni di nuvolosità variabile, specie in prossimità dei rilievi e nelle ore pomeridiane, ma senza precipitazioni significative.