Inizierà a piovere già da stasera, ma è per domani che in Veneto sono attese forti piogge e raffiche di vento, in particolar modo nelle province di Padova e Venezia.

Lo sostiene il bollettino Arpav del 21 novembre 2022, aggiornato alle 16 che avvisa: “Martedì tempo in prevalenza perturbato con precipitazioni estese, a tratti forti, anche a carattere di rovescio, con quantitativi in genere consistenti, localmente abbondanti sulle zone centro-orientali.

Marcato rinforzo dei venti. dapprima di Scirocco, poi da nord o nord-est, a tratti anche forti sia su pianura e costa che sui rilievi, con possibili raffiche anche molto forti. Limite neve in genere intorno ai 1000-1200 m, localmente anche più basso in alcune valli dolomitiche”.

Secondo il Centro funzionale decentrato “sono possibili valanghe spontanee che potranno
interessare la viabilità in quota. Intorno ai 1600 metri sono previste anche valanghe da
slittamento”.

Da segnalare l’allerta arancione per criticità idrogeologica nei bacini Basso Brenta –Bacchiglione, Po, Fissero-Tartaro-CanalBianco e Basso Adige, Basso Piave,Sile e Bacino scolante in laguna.

Come detto le piogge sono attese sul Veneto già da stasera. “Nuvolosità in aumento da ovest fino a cielo ovunque coperto più probabilmente di sera, quando ci saranno modeste precipitazioni sparse sulla pianura e locali sui monti. Quota neve sulle Prealpi attorno ai 1100/1400 metri e sulle Dolomiti attorno ai 700/1000 metri.

Temperature con differenze anche sensibili rispetto a domenica, di pomeriggio saranno in calo e di sera in aumento; valori pomeridiani nella media, valori serali sopra la media anche di molto”.

Inoltre, per il prosieguo della settimana, “mercoledì, è prevista nuovamente alta pressione che persisterà fino a giovedì, mentre venerdì la circolazione tenderà a divenire da anticiclonica a ciclonica con avvicinamento di una nuova depressione sempre da nord-ovest”.