Michelangelo Pistoletto a Vicenza per la mostra “La proporzione aurea”: verrà consegnato il Premio Internazionale Relazionésimo

509
Michelangelo Pistoletto
Michelangelo Pistoletto

L’artista italiano più famoso al mondo dialogherà con il pubblico e gli artisti protagonisti dell’esposizione. Gli verrà consegnato il Premio Internazionale Relazionésimo 2023 e un Encomio da parte del sindaco a nome della Città

Sabato prossimo, 4 novembre, Michelangelo Pistoletto sarà a Vicenza ospite delle due fondatrici di Relazionésimo, Ombretta Zulian e Ketty Panni, che hanno fortemente voluto che l’artista italiano più famoso al mondo fosse presente nella mostra “La Proporzione aurea. Un viaggio tra emozioni, armonia e conoscenza” (aperta in Basilica Palladiana fino al 10 dicembre).

Pistoletto sarà ricevuto in Basilica Palladiana alle 15, nello spazio conferenze adiacente alla mostra, dal sindaco Giacomo Possamai che nel corso di una breve cerimonia gli consegnerà un encomio a nome della Città.

Poco dopo, si darà il via al primo appuntamento di Pistoletto con il pubblico, grazie ad un evento speciale all’interno della mostra. Un momento unico per entrare in relazione con il maestro biellese che presenterà le opere esposte: dal Segno Arte, alla Formula della creazione, fino al Terzo Paradiso, quest’ultimo realizzato per l’occasione con una installazione appositamente legata al progetto espositivo.

L’artista sarà accompagnato in visita dall’ideatrice dell’esposizione Ombretta Zulian, ideatrice della mostra, da Fortunato D’Amico, curatore artistico della Cittadellarte – Fondazione Pistoletto, dal curatore della mostra, lo storico dell’arte Rolando Bellini, dalla progettista dell’allestimento Marcella Gabbiani e dal curatore della sezione storico bibliografica ospitata in Biblioteca Bertoliana, Marco Dotti.

Il momento speciale voluto dalle fondatrici di Relazionésimo, si svolgerà all’interno della zona in cui è allestito il Terzo Paradiso, con la consegna a Pistoletto del Premio Europeo delle Relazioni 2023, con il quale Relazionésimo intende evidenziare la sua visione innovativa, dimostrando come l’arte, nel senso più ampio del termine, possa essere un importante veicolo di cambiamento.

Per questa straordinaria occasione saranno presenti in mostra tutti gli artisti, in omaggio al grande maestro. Un’occasione unica per i visitatori di un incontro diretto anche con gli autori delle opere: oltre a Pistoletto, Erica Tamborini, con il suo lavoro sulle trasformazioni dalla materia alla luce; Angelo Bonello, artista eclettico e direttore del Festival delle Luci di Brescia e Bergamo; Jacopo Gonzato con i suoisolidi platonici”, realizzati in modo da risuonare nel momento in cui il visitatore entra in relazione con essi; il pluripremiato videomapper Dies_ (Fabio Volpi), con la sua videoinstallazione immersiva del Partenone; il graphic designer Matteo Riva, che racconta la figura del protagonista della mostra, Luca Pacioli; il regista Duccio Forzano, che ha rielaborato in un video il quadro che è anche il manifesto della mostra; l’architetto Paolo Marangon, che nella sua opera mette in luce il legame tra l’alfabeto codificato da Pacioli e Helvetica, carattere disegnato alla fine degli anni ’50.

Il pomeriggio si concluderà con un secondo e ultimo appuntamento con Pistoletto alle 18, nello spazio conferenze: l’artista dialogherà sulla “forma della creazione”, con Fortunato D’Amico, nell’ambito della presentazione del volume La Formula della Creazione, (edito da Cittadellarte – Fondazione Pistoletto), penultima tappa della lunga tournée italiana iniziata nel febbraio scorso. L’incontro è organizzato in collaborazione con Ala – Assoarchitetti.

L’ingresso ai due eventi separati, per questioni di capienza, è riservato ai possessori del biglietto della mostra (ore 15 e ore 18 – visita del 4 novembre con acquisto on line – posti a sedere limitati), al costo di 15 euro al link www.ticketlandia.com/m/relazionesimo-it. Riduzioni: 10 euro over 65, giovani da 19 a 25 anni; 5 euro ragazzi fino a 18 anni, scuole e possessori di Vicard. Gratuito per persone con disabilità e accompagnatore.