Mentre i residui del comunismo italiano stappano le loro sgasate bottiglie di “Sovetskoe šampanskoye”, noi socialisti vicentini ricordiamo con rispetto Mikahil Gorbaciov, l’uomo che con le riforme della “glasnost” e della “perestroika” cercò di abbandonare il comunismo e dar vita ad un sistema socialdemocratico. Ciò nella consapevolezza che quello fosse l’unico modo accettabile di salvare e far evolvere l’Unione Sovietica, tragico gigante dai piedi di argilla, destinato a crollare miseramente su sé stesso lasciando campo libero a uomini come Eltsin prima e Putin poi.

Purtroppo a Mikahil Gorbaciov non fu permesso di portare avanti la sua battaglia e fu travolto.

Un grande uomo, un grande politico ed un esempio. La terra gli sia lieve…

Giuseppe Toscano                                                   Luca Fantò

Segretario provinciale PSI Vicenza                    Segretario cittadino PSI Vicenza