Ha preso ufficialmente il via, venerdì 23 settembre il “Mundialito 2022”, torneo giovanile di calcio riservato alla categoria Pulcini che vede protagoniste 32 squadre di Vicenza e provincia.

Venerdì sera si è svolta la sfilata inaugurale, lungo le vie del centro cittadino, con partenza da Largo Paolo Rossi, inaugurato in quella mattinata, ad aprire la manifestazione, organizzata grazie alle sinergie di LR Vicenza, USD Altair e Sportvicentino e sponsorizzata dalla Centrale del Latte di Vicenza, storico partner fin dalle primissime edizioni e oggi affiancata da AGSM AIM.

Sabato e domenica si è svolta la fase preliminare, sui campi dell’Altair, che proseguirà in questo fine settimana per approdare poi al gran finale, in programma allo stadio Romeo Menti, in anteprima ad una partita di campionato dei biancorossi.

Lunedì erano stati effettuati i sorteggi nella cerimonia ospitata da Casa Vicenza.

A fare gli onori di casa il direttore generale biancorosso Paolo Bedin ed il responsabile del settore giovanile Michele Nicolin: tra gli ospiti il delegato della Figc di Vicenza Marco Franceschetto e il presidente dell’Altair Nicola Maccà.

“Questo torneo fa sognare i bambini come del resto il calcio ha questa straordinaria magia, che si rinnova torneo dopo torneo – ha esordito BedinIl mio invito, poi, rivolto ai ragazzi è di continuare a provare le emozioni in campo, dietro ad un pallone, e non davanti ad uno schermo di un videogioco”.

“Sono felice che il Mundialito e il LR Vicenza si sposino nuovamente – ha dichiarato NicolinNella precedente edizione non erano momenti facili per la nostra società, con il fallimento, ma essere di nuovo qui con questa gloriosa manifestazione mi regala immensa gioia. Un grazie a tutti quanti l’hanno reso possibile, con un pensiero speciale per Davide De Pretto, responsabile della nostra attività di base”.

“A giugno, in occasione della Coppa Città di Vicenza, le cui finali si sono disputate al Menti ho rivisto l’entusiasmo dei ragazzi di poter giocare in quello che per molti è lo stadio dei sogni, in cui vorrebbero essere protagonisti da grandi – ha aggiunto Paola Ambrosetti, direttore di Sportvicentino –  Credo che questo senso di appartenenza e di legame con il territorio, che la dirigenza del LR Vicenza sta portando avanti, sia un segnale importante. Dalle radici e dalla storia bisogna ripartire per costruire il presente e crescere in quei valori che faranno dei giovani di oggi dei piccoli – grandi uomini e donne di domani”.

Presente anche il delegato della Figc di Vicenza Marco Franceschetto: “Grazie a chi crede in questa manifestazione e a tutti i partner che negli anni hanno collaborato – ha sottolineato – Vedere tutti i bambini vestiti con le maglie delle nazionali è una sensazione meravigliosa perché possiamo toccare con mano la felicità di essere usciti da un periodo difficile quale è stata la pandemia. I giovani rappresentano le fondamenta del calcio più autentico, quello in cui il fairplay deve essere protagonista come ci ricordava sempre l’indimenticato Remo Marchezzolo”.  

Ad illustrare tutti i dettagli organizzativi e la formula del torneo Beppe Sammarco, instancabile in cabina di regia come ha sottolineato il presidente dell’Altair Nicolà Maccà.

“Questo non è un torneo come tutti gli altri – ha ribadito – E’ magico, ha una valenza unica, non solo perché si indossano le maglie delle nazionali bensì perché riunisce tutti e i bambini… impazziscono ritrovando quel divertimento che è la base di tutto”.

Tra gli ospiti anche Fabio Nicolè, oggi responsabile del settore giovanile dell’Arzignano Valchiampo e 32 anni fa primo allenatore vincitore con il Montecchio Maggiore dell’edizione che si concluse niente meno che nella splendida cornice di Piazza dei Signori.

Immancabile un ricordo per il prof. Remo Marchezzolo, scomparso meno di un anno fa, che era sempre presente a tutti quegli eventi che coinvolgevano il calcio dei piccoli.

E presente fin dalle primissime edizioni anche La Centrale del Latte di Vicenza, che sponsorizza le maglie del Mundialito con il nuovo prodotto Combo: “Il Mundialito è una di quelle manifestazioni che riteniamo importanti e che ben si sposano con la filosofia che abbiamo – ha sottolineato Francesca CremaroA me, dunque, non resta che augurare buon gioco e buon torneo”.

Applausi e palla al centro per il fischio d’inizio.

—–
Fonte: Mundialito 2022: iniziata la competizione per 32 squadre Pulcini di Vicenza e provincia

Qui tutti i comunicati ufficiali Lr Vicenza