Musei civici di Vicenza, a luglio quasi raggiunti i numeri degli ingressi prepandemia

- Pubblicità -
La Basilica palladiana ospita la mostra “Infernus”

Continua il positivo trend di crescita degli ingressi nel circuito museale civico di Vicenza.

I valori del mese di luglio, periodo tradizionalmente considerato come indicatore nelle statistiche elaborate per la valutazione delle visite al patrimonio culturale del Paese, segnano numeri di presenze e di incassi che quasi raggiungono, soprattutto nei fine settimana, i livelli del 2019, anno prepandemia.

Il recupero repentino e rilevante dopo i lunghi mesi del secondo periodo di chiusura invernale e primaverile, porta a una percentuale positiva di + 45% rispetto allo stesso periodo del 2020.

I visitatori complessivi nei Musei civici della città riferiti alle prime quattro settimane del mese di luglio sono stati 18.875 (10.759 nel 2020, 20.89 nel 2019) per un introito di 71.986 euro.

“Le politiche di riapertura e l’organizzazione di eventi che stanno mirando a consolidare il legame tra i luoghi della cultura e il senso di appartenenza dei cittadini stanno portando, soprattutto per la Basilica palladiana, a risultati considerevoli e fanno sperare che i mesi di isolamento e di separazione dal nostro patrimonio storico artistico e architettonico non siano passati invano – dichiara l’assessore alla cultura Simona Siotto -. Nella situazione ancora molto particolare, sempre nel pieno rispetto delle norme anti contagio e con un turismo prevalentemente di prossimità, l’aver riproposto attraverso la loro bellezza i nostri musei come elemento centrale della cultura dei territori a cui appartengono, sembra essere un “vaccino” indispensabile per uscire migliori dalla pandemia. E’ fondamentale anche la condivisione delle politiche culturali con agli altri musei del circuito cittadino che ci sta aiutando a sviluppare una visione d’insieme per costruire un vero sistema culturale”.

Domenica 1 agosto alcuni Musei civici saranno ad ingresso gratuito per i residenti di città e provincia: il Museo civico Palazzo Chiericati, aperto dalle 10 alle 18 e del Museo Naturalistico Archeologico dalle 10 alle 14. E’ gratuito anche il Museo del Risorgimento e della Resistenza per tutti i visitatori (10-14). Ultimo ingresso previsto in tutte le sedi mezz’ora prima della chiusura. L’iniziativa sarà riproposta il 5 settembre.

Per accedere alle sedi museali sarà necessario ritirare il “biglietto gratuito residenti prima domenica del mese”, esibendo un documento attestante la residenza, all’Ufficio informazioni e accoglienza turistica Iat di piazza Matteotti (aperto dalle 9 alle 18).

Approfondimenti nel canale YouTube VicenzaCultura 

Informazioni:

Iat, Informazione accoglienza turistica, piazza Matteotti 12, 0444320854, [email protected]

https://www.museicivicivicenza.it/it/

-Pubblicità-