Nicolò Aldighieri (Gioventù Nazionale Vicenza): «Degrado, insicurezza, cantieri sospesi e toto poltrone. È questa “l’ora” di Possamai?»

779
Nicolò Stefano Aldighieri
Nicolò Stefano Aldighieri

Sui primi giorni da sindaco di Giacomo Possamai interviene con una nota la federazione provinciale di Gioventù Nazionale Vicenza [movimento giovanile di Fratelli d’Italia] a firma del suo presidente Nicolò Aldighieri. «In pochi giorni – si legge – abbiamo assistito ai primi passi del neo sindaco. Certo, non siamo come loro che, dopo neppure 24 ore dal voto, già criticavano l’operato del Governo Meloni, che sarebbe entrato in carica un mese dopo, ma possiamo dirci molto preoccupati dai primi segnali lanciati da Possamai».

«Cantieri che vengono sospesi – dice Nicolò Aldighieri –, in alt opere come la riqualificazione di Piazzale de Gasperi, che rappresentano anche un utile strumento per il contrasto al degrado, giunta ancora per aria e l’istituzione di consultazioni per determinarne i componenti che prende i tristi connotati del toto poltrone, per non parlare della pericolosa escalation di violenza e criminalità vista negli ultimi giorni nella zona di Campo Marzo, come anche riportato dalla stampa quotidianamente».

Il presidente provinciale Nicolò S. Aldighieri ha, quindi, aggiunto: «L’impressione è quella di essere tornati al 2017, l’ultimo anno del mandato di Variati al governo della città. Ci chiediamo, ma non era “ora“ Sindaco? Forse era “ora” di ritornare ad una città immobile e degradata come quella di 5 anni fa?»

«Ci auguriamo per Vicenza – conclude Aldighieri –, un’amministrazione che sappia difendere l’interesse dei vicentini, e che sappia fare molto meglio di quanto visto in questi primi giorni. Ma del resto, poco ci possiamo aspettare da questa sinistra che di danni in 10 anni di Governo ne ha fatti