Montecchio Maggiore, viola ripetutamente l’obbligo di dimora: marocchino arrestato dalla polizia

Custodia cautelare nel carcere di Vicenza
Carcere di Vicenza

Ha violato ripetutamente l’obbligo di dimora nel comune di Montecchio Maggiore. Per questo motivo un uomo originario del Marocco è stato arrestato dalla Polizia e trasferito nel carcere di Vicenza su ordine dell’autorità giudiziaria. I dettagli in un comunicato stampa della questura di Vicenza, diretta dal questore Paolo Sartori (qui la sua azione dal suo insediamento in città e provincia, ndr).

“Nella serata di ieri M.M., cittadino marocchino di 27 anni, è stato tratto in arresto dagli Agenti della Sezione “Volanti” della Questura in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso a suo carico dal Tribunale di Vicenza.

Il provvedimento è stato assunto a seguito delle reiterate violazioni da parte del soggetto della misura cautelare dell’obbligo di dimora presso il Comune di Montecchio Maggiore.

L’uomo, infatti, noncurante delle restrizioni alle quali era sottoposto, è stato più volte intercettato ed identificato nell’area di Campo Marzio nel corso dei servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal Questore. Circostanze, queste, comunicate alla Autorità Giudiziaria che, pertanto, ha disposto la sostituzione della misura cautelare in vigore con quella più grave della custodia in carcere.

Per questi motivi, nel tardo pomeriggio di ieri, in Viale Dalmazia, l’uomo veniva riconosciuto dagli Agenti delle “Volanti” che lo sottoponevano alle verifiche di rito.

Condotto presso gli Uffici di Viale Mazzini, emergeva a suo carico l’esistenza del provvedimento restrittivo, che veniva immediatamente eseguito.

L’uomo, assai noto alle Forze dell’ordine per i suoi precedenti penali e/o di Polizia, veniva quindi associato alla Casa Circondariale di Vicenza”.