PalaSoldà di Valdagno, Nardin in sopralluogo al cantiere: “Cronoprogramma confermato”

232
PalaSoldà di Valdagno

Cantiere in piena attività al PalaSoldà di Valdagno, oggi oggetto di sopralluogo del presidente della Provincia di Vicenza Andrea Nardin accompagnato dal consigliere provinciale e sindaco di Valdagno Giancarlo Acerbi e il consigliere comunale con delega allo sport Fanco Visonà. Presenti anche, per la parte tecnica, i Rup Matteo Calabrese e Roberta Menegon, il direttore lavori Francesco D’Ercoli, il direttore tecnico Davide Ventre di Rag Costruzioni, ditta che sta eseguendo i lavori.

La notizia è buona: a circa 5 mesi dall’inizio dei lavori il cronoprogramma è confermato. La palestra dovrebbe tornare nella disponibilità di studenti e associazioni sportive a settembre 2024. E non è poco per un progetto del valore di 3.090.000 euro (fondi Pnrr) che interviene in maniera radicale nella struttura della palestra.

Due, nel dettaglio, gli interventi al PalaSoldà di Valdagno: dapprima il miglioramento sismico, con l’obiettivo di attualizzare l’intero edificio alle nuove norme sulle costruzioni. In un secondo momento verranno rifatti controsoffitto e lucernari.

I lavori sono iniziati lo scorso giugno. Ad oggi è stata demolita la palestra di roccia ed è stato demolito il pavimento della palestrina. Sono state realizzate le pareti antiribaltamento e si stanno applicando le fibre di acciaio alle travature esterne.

“ Bene che i tempi dei lavori vengano rispettati -ha affermato Acerbi- il PalaSoldà è una struttura ampiamente utilizzata sia dagli studenti che dalle associazioni sportive. Sapere che tra un anno avremo a disposizione una struttura nuova, sicura, funzionale ci fa davvero piacere e non possiamo che ringraziare la Provincia per l’investimento che sta facendo a Valdagno e per l’attenzione con cui sta seguendo i lavori.”

Il sopralluogo di oggi al palazzetto dello sport dedicato a Gino Soldà rientra nel tour dei cantieri Pnrr che il presidente della Provincia di Vicenza Andrea Nardin sta eseguendo per verificare l’andamento dei lavori e rilevare con i tecnici eventuali criticità. “Abbiamo lavori in corso per circa 35 milioni di euro sulle scuole superiori vicentine -ha sottolineato Nardin- un impegno gravoso per la Provincia, ma necessario per restituire ai nostri ragazzi edifici moderni, che rappresentino delle vere opportunità di crescita e formazione. L’obiettivo di questi sopralluoghi è verificare che i tempi stringenti del Pnrr vengano rispettati e, ove possibile, ridotti, come già è accaduto per alcune opere.”

Gli interventi al PalaSoldà di Valdagno

L’intervento di adeguamento sismico interessa l’intero complesso edilizio con l’obiettivo di ottenere un indice di sicurezza sismica pari a 1, che significa che l’edificio ne uscirà “attualizzato” alle nuove norme sulle costruzioni.

Vengono consolidate le diverse parti migliorando la loro capacità di resistere agli effetti del sisma: collegamenti trasversali delle fondazioni, controventi metallici nella zona ingresso, applicazioni di fasciature in acciaio galvanizzato su pilastri e travi e archi del palazzetto.

Accanto alle opere di natura strutturale, vengono realizzate anche tutte le opere finalizzate a ripristinare gli impianti e quelle necessarie di finiture connesse alla loro realizzazione: rifacimento della pavimentazione del palazzetto, rifacimento della pavimentazione della palestra al piano interrato e rifacimento della palestra di roccia per le attività sportive.

Concluso il primo intervento inizierà il secondo, cioè la sostituzione dell’attuale controsoffittatura e dei serramenti dell’arena del palazzetto (finestre e lucernari) che attualmente presentano segni di vetustà e degrado e, riguardo i serramenti, anche problemi di tenuta all’acqua. Sono previsti anche lavori di rifacimento dell’impermeabilizzazione della copertura.

Nel dettaglio, verrà realizzato un nuovo controsoffitto modulare fonoassorbente, con caratteristiche antipallone e anticaduta, nel rispetto della vigente normativa in materia di edilizia pubblica e antisismica.

Verranno sostituiti i lucernari con nuovi in alluminio e verranno sostituiti anche i 12 serramenti laterali in alluminio sopra le tribune, con nuovi serramenti motorizzati e apribili a vasistas che prevedono l’impiego di profilati in lega di alluminio a taglio termico, che garantiscono quindi isolamento e resistenza meccanica.

——
Fonte: Provincia di Vicenza

Qui tutti i comunicati ufficiali della Provincia di Vicenza