Park Fogazzaro a Vicenza, parcheggio con pista ciclopedonale e… bretellina. Blackout martedì e sosta gratis

730
pista ciclabile park fogazzaro spiller
pista ciclabile park fogazzaro spiller

All’interno dell’enorme park Fogazzaro, parcheggio a pagamento a due passi dal centro storico di Vicenza, verrà creata una pista ciclopedonale. La giunta comunale ha deliberato mercoledì mattina il progetto che prevede la realizzazione del primo tratto della nuova pista per biciclette e pedoni che costeggerà la sponda del fiume Bacchiglione, dall’ingresso di Ponte Novo fino a quello di San Biagio. Il Comune di Vicenza ha poi intenzione di realizzare un secondo intervento per un ulteriore tratto della pista, lungo gli argini del fiume Bacchiglione e fino alla “spiaggetta”, passando dietro le ex carceri di San Biagio, attraverso una pulizia di alberi e vegetazione.

Verranno quindi ridisegnati gli stalli di parcheggio in affiancamento alla ciclabile: il park Fogazzaro avrà una capienza di 390 posti rispetto ai 405 attuali. Mentre gli stalli in meno per i lavori sono attualmente di 65 posti auto. Il progetto fa parte della messa in sicurezza idraulica del Genio Civile, per un costo totale di 330 mila euro, in una zona che nel nel 2010 durante l’alluvione é andata sott’acqua e già la settimana prossima partiranno i lavori della pista: fine prevista entro il mese di novembre.

La bretellina park Fogazzaro

L’assessore ai lavori pubblici e alla mobilità, Cristiano Spiller, è arrivato in bicicletta nel pomeriggio di mercoledì per annunciare l’approvazione della giunta sul percorso ciclopedonale. E durante la mezz’ora di conferenza stampa almeno una decina tra auto e furgoncini sono entrati da San Biagio e usciti subito a ponte Novo per tagliare le altre strade della cintura urbana più trafficate, trasformando il parcheggio in una “bretellina”. Un problema sul quale l’ex assessore Claudio Cicero aveva proposto una nuova una strada per le auto. Ora invece il “taglio” lo potranno fare con comodità i ciclisti.

Blackout e parcheggi gratis

Intanto nella giornata di martedì proprio al park Fogazzaro c’è stato un blackout alle sbarre con gli automobilisti entrati gratis. Il giorno dopo la situazione è tornata alla normalità o quasi, con tecnici di Gps al lavoro anche nel pomeriggio. Disagi al parcheggio si erano già verificati l’anno scorso durante il passaggio tra vecchio e nuovo gestore.

Le dichiarazioni di Spiller sulla pista al park Fogazzaro

“Il Genio Civile ha avviato questa estate i lavori di sistemazione idraulica della sponda del fiume lungo il parcheggio Fogazzaro. Abbiamo quindi deciso di riprendere in mano un progetto del 2015, che prevedeva la concomitante realizzazione di un percorso ciclopedonale lungo la sponda del fiume, in modo tale da ottimizzare risorse e tempi.

Il progetto avanzerà in due fasi. La prima, dal costo di circa 50 mila euro, riguarderà lo stralcio all’interno del parcheggio Fogazzaro, che va dall’ingresso di Ponte Novo e arriva fino alle ex carceri di San Biagio. Verrà realizzato un cordolo che separerà la parte dedicata al passaggio di bici e pedoni dal parcheggio. Un altro cordolo inoltre delimiterà la sponda del fiume anche per fornire una maggiore sicurezza idraulica. Seguirà la prevista riasfaltatura da parte del Genio Civile”.

“La seconda fase – conclude l’assessore Spiller – prevede un aggiornamento del progetto relativo alla parte di pista ciclopedonale che costeggia le ex carceri di San Biagio e arriva fino alla spiaggetta. Va infatti valutato come realizzare l’opera senza interferire con la spiaggetta di San Biagio. Contiamo di avviare i lavori entro la prossima primavera o estate”.