La Polizia di Stato ha celebrato il 172° anniversario dalla fondazione. A Vicenza la cerimonia ospitata al Teatro Olimpico

274
Al Teatro Olimpico la cerimonia per il 172° anniversario di fondazione della Polizia di Stato
Al Teatro Olimpico la cerimonia per il 172° anniversario di fondazione della Polizia di Stato

Giornata importante quella di oggi per la Polizia di Stato che ha celebrato il 172°anniversario dalla sua fondazione.

La ricorrenza è stata celebrata in tutta Italia; la cerimonia nazionale, che ha avuto luogo a Roma ed è stata trasmessa in diretta Rai (e in streaming sul canale YouTube Polizia di Stato, sul sito istituzionale www.poliziadistato.it, oltre che sui canali social della Polizia di Stato), è stata preceduta preceduta dalla deposizione di una corona al Sacrario dei Caduti, da parte del Ministro dell’Interno Matteo Piantedosi e del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza – Prefetto Vittorio Pisani. Successivamente, alla presenza del Presidente del Senato Ignazio La Russa, ha avuto luogo la cerimonia solenne in Piazza del Popolo, durante la quale è stata conferita dal Presidente della Repubblica la medaglia d’oro al valor civile alla Bandiera della Polizia di Stato per le attività svolte dal personale del Gruppo Sportivo Fiamme Oro.

A Vicenza la celebrazione è avvenuta al Teatro Olimpico, anche in questo caso preceduta dalla breve ma suggestiva e toccante cerimonia della deposizione di una corona di alloro – da parte del Questore e del Prefetto di Vicenza – al monumento dei caduti della Polizia di Stato, all’interno della Caserma “SASSO”, in Contrà Santa Maria Nova in città.

Non si è trattato solo di ricordare un anniversario: la cerimonia è stata soprattutto un modo di premiare l’impegno e la dedizione delle donne e degli uomini della Polizia di Stato per la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, per la salvaguardia del pieno esercizio dei diritti e delle libertà fondamentali e per il pubblico soccorso. Il Questore della provincia di Vicenza Dario Sallustio ha tenuto un breve discorso illustrativo delle attività svolte nell’ultimo anno e ha consegnato a diversi poliziotti, evidenziatisi per particolari meriti professionali, gli attestati premiali conferiti dal Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza.

Ma al di là dei riconoscimenti, il Questore ha ringraziato tutti i poliziotti in servizio nei vari uffici della Polizia di Stato della provincia per l’impegno, lo spirito di sacrificio e la dedizione. Del resto, ha ricordato, il fondamento della mission della Polizia di Stato è proprio quello di porsi sempre al servizio dei cittadini e la fiducia della cittadinanza nella Polizia di Stato è testimoniata dai numeri: le chiamate dei cittadini al numero di emergenza 113 sono aumentate, nei due anni presi come riferimento, da 40849 a 66724; i servizi di ordine pubblico sul territorio sono aumentati da 2023 a 2345; gli ammonimenti del Questore per stalking e maltrattamenti in famiglia sono aumentati da 86 a 176. Questi e altri dati sull’attività svolta nell’ultimo anno sono stati inseriti in un pieghevole allegato, che il Questore ha voluto distribuire a tutti i partecipanti alla cerimonia.