Poste di Viale Roma a Vicenza. Secondo Gianni Rolando, consigliere comunale e componente della commissione “Servizi alla Popolazione”, è necessario, al più presto “estendere gli interventi per una città senza barriere in corrispondenza dei nuovi uffici postali del centro storico, con lo spostamento dei cassonetti raccolta rifiuti posti davanti agli uffici”.

Per questo motivo, Rolando ha presento una interpellanza all’amministrazione comunale di Vicenza.

“Il sottoscritto Consigliere comunale, premesso che il piano di eliminazione barriere architettoniche P.E.B.A. a Vicenza è stato approvato dal consiglio comunale in data settembre 2019. 

Gli uffici postali del centro storico ubicati per decenni nello storico palazzo POSTE E TELEGRAFO di Contrà GARIBALDI hanno da tempo chiuso i battenti, trasferendosi in Viale Roma 4/6.

Rammentato che il Sindaco in diverse occasioni, anche in aula oltreché sui media, comunicava che ‘un presidio di uffici postali sarebbe rimasto, continuando l’attività nel predetto palazzo storico’, e ogni sforzo si sarebbe messo in atto per stipulare una sorta di convenzione a tal fine con Poste Italiane Spa.

Da segnalazioni di cittadini e da conseguenti sopralluoghi si evidenzia che proprio davanti alla sede dei nuovi uffici delle poste di viale Roma a Vicenza, al piano terra, sono ubicati stabilmente dei cassonetti per il conferimento dei rifiuti.

Rilevato che allo spiazzo pubblico di fronte alle Poste di Viale Roma vi è l’impossibilità ad accedervi per le persone con ridotta capacità motoria, disabili, persone in carrozzina. In detto spazio pubblico si posizionano in sosta numerose moto e bici quando non anche furgoni.

Tutto ciò premesso, presenta la seguente INTERPELLANZA urgente al Sindaco e/o all’Assessore di competenza per sapere:

  • Se l’amministrazione è a conoscenza dei fatti su rappresentati;
  • Se si ritenga o meno intervenire con urgenza per liberare lo spazio antistante i nuovi uffici postali di viale Roma dai cassonetti di conferimento rifiuti;
  • Se è intenzione dell’Amministrazione intervenire con urgenza per l’eliminazione delle barriere architettoniche, marciapiedi a scalino fisso, lungo il tratto prospiciente gli uffici postali;
  • Quali iniziative abbia messo in atto od intenda intraprendere per facilitare il diritto all’accesso agli uffici pubblici siti in viale Roma e per facilitare l’accesso alle persone con disabilità motorie e visive, anziani e famiglie con carrozzine  disabili con l’apposizione di specifici segnali verticali ed orizzontali; avendo l’obiettivo concreto di rendere più agevole la vita di chi è in difficoltà garantendo a tutti i cittadini la medesima possibilità di fruire, in condizioni di sicurezza, dei percorsi urbani, degli edifici e degli spazi pubblici. Anche attraverso piccole rampe di raccordo”.